Europa League, una competizione da non snobbare: i motivi per cui vincerla - Ilmetropolitano.it

Europa League, una competizione da non snobbare: i motivi per cui vincerla

Anni fa la vecchia Coppa UEFA veniva spesso snobbata dalle italiane, dalle big così come dalle squadre di metà classifica. E i motivi per farlo non mancavano di certo: le grandi “sorelle” puntavano soprattutto alla vittoria del campionato e alla partecipazione in Champions, e le altre vivevano quasi con apprensione il doppio impegno settimanale, per via delle rose ridotte. Oggi la situazione è molto diversa, anche per una questione di mero denaro: partecipare all’Europa League può riempire le casse delle società, a patto di concentrarsi su di essa, andando avanti nella competizione. In realtà ci sono diversi motivi per cui vale la pena di vincerla, e sicuramente Roma e Inter li conoscono già.

Perché è un trofeo europeo

Per prima cosa, non dimentichiamoci che l’Europa League è un trofeo europeo, che manca nelle bacheche delle italiane da molti anni oramai. Non avrà il fascino o il blasone della Champions, ma poco importa: sia la Roma che l’Inter possono realisticamente portarsela a casa, e aggiungere una coppa di prestigio al proprio palmares. Fra l’altro, anche i bookmaker indicano questa strada: ad esempio, le quote sull’Europa League di William Hill vedono i nerazzurri come i principali candidati per la vittoria finale, con la Roma al settimo posto (tra le 32 attuali partecipanti). Per questo motivo, al di là degli impegni scottanti in campionato, le due non devono commettere l’errore di vedere l’EL come un “intoppo”.

Perché banalmente porta soldi

I soldi fanno la felicità? Se si parla di calcio e di società, sicuramente sì. Fra fair play finanziario, stipendi e calciomercato, quando le casse respirano, respirano anche tutti gli altri, tifosi compresi. E allora vincere l’Europa League conviene anche per una questione di denaro. Per fare un esempio concreto, l’Inter ha già guadagnato più di 41 milioni di euro, fra incassi da stadio e premi. Di conseguenza, spingendosi fino alla finale della coppa, il portafoglio di Inter e Roma potrebbe gonfiarsi ulteriormente, con un bonus di 4 milioni extra per la vincitrice.

Perché consente ai giocatori di maturare

L’Europa League è una vera battaglia, spesso animata da squadre che arrivano da campionati minori, ma che sanno come far del male. È un terreno sul quale si combatte e si cresce, e i calciatori lo sanno bene, specialmente i giovani che devono farsi le ossa. Le partite secche, poi, consentono di accumulare quel grado di esperienza e di malizia necessario per diventare dei campioni che sanno fare la differenza al momento giusto. Dunque un altro motivo che dovrebbe animare la voglia di Inter e Roma, non ancora pronte al 100% per competere con le big europee.

Perché vincendo l’Europa League si va in Champions

Infine, è giusto ricordare che la vittoria finale in EL vale un posto assicurato per la Champions League dell’anno successivo. L’Inter da questo punto di vista dovrebbe avere pochi problemi, dato il piazzamento in campionato. Per la Roma, invece, si tratterebbe di un colpo da maestro, visto che l’Atalanta al momento sembra la principale candidata per la conquista del quarto posto.

Recommended For You

About the Author: PrM 1