Prato. Arrestato 18enne spacciatore. Sequestro di quasi 3 kg di hashish e più di 100 gr di marijuana

L’ingente quantitativo di droga sequestrato dalla Squadra Mobile

Ieri pomeriggio, alle ore 15.00, la Polizia di Stato di Prato ha tratto in arresto per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un diciottenne italiano con piccoli precedenti specifici da minorenne, domiciliato in una mansarda di Prato, in zona Pratilia, al momento privo di stabile occupazione lavorativa, nell’occasione sequestrando quasi 3 chilogrammi di hashish e più di un etto di marijuana. I poliziotti della Squadra Mobile da giorni stavano infatti approfondendo investigativamente una segnalazione riguardante una possibile fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere, sulle piazze di Prato, da parte di un giovane italiano, domiciliato in questo capoluogo in zona Pratilia, dove venivano predisposti dei discreti servizi di osservazione, che ieri pomeriggio permettevano di intercettare il giovane in strada, nei pressi dell’ingresso della sua abitazione pratese, in compagnia di un coetaneo, quest’ultimo identificato per un ventunenne italiano proveniente dalla provincia di Pistoia, il quale veniva trovato in possesso di 5 grammi di hashish, che lo stesso ammetteva da subito di aver appena ricevuto dallo spacciatore pratese.

Gli operatori hanno proceduto pertanto all’immediata perquisizione della mansarda dove il diciottenne era domiciliato, rinvenendo e sequestrando numerosi panetti preconfezionati di hashish, pari a  complessivi 2,980 chilogrammi e 103 grammi di marijuana, nonché una bilancina di precisione, telefoni cellulari, materiale per il confezionamento delle dosi e denaro contante pari a 1.980 euro, quale verosimile provento di attività illecita. Il diciottenne pratese è stato pertanto tratto in arresto per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, quindi associato presso la locale Casa Circondariale, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, in attesa del rito di convalida, mentre il ventunenne cliente pistoiese veniva segnalato amministrativamente alla locale Prefettura quale assuntore di droghe. Sono in corso accertamenti tesi a verificare se la droga sia stata ceduta anche a clienti minorenni.

 

fonte  – https://questure.poliziadistato.it/Prato/articolo/8045e57c1c536d15806606077

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano