Roma, Cassia. La segue per ore, poi la aggredisce alla fermata dell’autobus

Ha seguito per ore la ex fino ad aggredirla in prossimità di una fermata dell’autobus in via Cassia, altezza via Gradoli, dove la 39enne si era fermata, dopo essersi recata alla Caritas del quartiere. Alle urla di T.C.B nei confronti della donna “ Tanto ti pesco, dove vai? Ti rompo la schiena” due donne sono intervenute in sua difesa, attivando il numero unico di emergenza quando l’uomo ne ha afferrata una per il collo scaraventandola poi a terra. Al loro arrivo, gli agenti del Reparto Volanti e di Ponte Milvio si sono trovati di fronte l’uomo ancora in preda all’ira e che in tutti i modi, nonostante i poliziotti si frapponessero alla vittima, provava ad aggredirla  nuovamente urlando “ tanto me la paghi, ti vengo a prendere, non finisce qui”. Bloccato, T.C.B., 43enne originario della Romania, è stato arrestato per il reato di atti persecutori e lesioni. Sequestrato il cacciavite, lungo 18 cm e l’apribottiglie con una lama acuminata di 4 cm, trovati addosso al 43enne. La donna è stata refertata con una prognosi di tre giorni s.c.

 

 

fonte  — https://questure.poliziadistato.it/Roma/articolo/17335e590223e3968269056196

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano