Brasile, neonata trovata viva in una fogna

La piccola che ora sta bene è stata scoperta in ipotermia avvolta in un sacchetto di plastica e parzialmente coperta di rifiuti quando è stata trascinata dal flusso dei liquidi della fognatura di San Paolo, in Brasile. A salvarla per un pelo un passante attirato dal pianto

Abbandonata all’addiaccio e avvolta in un sacchetto di plastica e parzialmente coperta di rifiuti, sono queste le condizioni in cui, il 2 marzo, i soccorsi e la polizia hanno trovato in un pozzetto della fogna dove era arrivato trascinato dai fluidi delle acque reflue il corpicino di una bimba neonata nel quartiere di Casa Verde, a nord di San Paolo, in Brasile. Sembra di vederli, questi quattro eroi per caso, i poliziotti Izidoro, Rafael, Vernini e Alessandro, che prendono una barra d’acciaio e, in preda all’incoscienza, sollevano la lastra di cemento per guardare negli scarichi. La scena che è apparsa ai loro occhi, che hanno immortalato, ha qualcosa di commovente e raccapricciante allo stesso tempo: una bambina neonata di almeno 20 giorni. Lo ha riferito la polizia brasiliana attraverso un comunicato. A dare l’allarme un passante di 24 anni, che si è reso conto che, da dentro un tombino, risuonava il pianto disperato di un bambino e ha subito allertato le autorità. La piccola è stata ospedalizzata nell’ospedale Vila Nova Cachoerinha di San Paolo. Lo staff dell’ospedale ha chiamato la piccola Juliana in onore del poliziotto che ha partecipato al salvataggio: e la neonata è diventata già una piccola celebrità. L’identità della neonata e la sua provenienza non sono ancora state chiarite. Le indagini sono in corso e secondo le prime notizie, la neonata è stata gettata nelle fogne. La polizia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  fa appello a possibili testimoni e, soprattutto, alla madre che potrebbe anche lei necessitare di assistenza sanitaria. Il caso è stato registrato come tentativo di omicidio dalla polizia nel 13 ° distretto di polizia di Casa Verde. Il Sottosegretario di Stato alla Sanità ha dichiarato che la bambina si trova in condizioni stabili e che il video della piccola che viene lavata è stato ora condiviso sui social media: https://www.youtube.com/watch?v=X_f3twnpE5E

CS Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”

Recommended For You

About the Author: PrM 1