Borsa. Tracollo in apertura, poi risale ma FITSE MIB a -8,43% e spread a 200

(DIRE) Roma, 9 Mar. – Apertura da tracollo per Piazza Affari con il Ftse Mib che questa mattina e’ arrivato a perdere oltre l’11%.
L’indice ha poi riguadagnato un paio di punti, dopo la comunicazione del Mef sull’impegno del governo a mantenere i conti in ordine e l’annuncio di provvedimenti vigorosi in tempi rapidi per sostenere l’economia. Attualmente il Ftse Mib e’ attestato a – 8,43%. Oltre all’emergenza coronavirus a pesare sui listini la cosiddetta ‘guerra del petrolio’, con il prezzo del barile ancora in calo dopo la decisione dell’Arabia Saudita di non limitare la produzione e l’attesa di un ulteriore abbassamento dei prezzi.
Penalizzati i titoli del comparto. Si segnalano per eccesso di ribasso alcuni titoli che non sono entrati in contrattazione e altri ritirati. Sul piano dei titoli pubblici, il differenziale tra Btp e Bund tedeschi e’ arrivato a toccare quota 230, e ora e’ ridisceso a 196. (Rai/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1