Coronavirus. Musumeci: Oggi non sicuro stare in Sicilia per chi arriva

Governatore: “Fare i controlli a Villa San Giovanni”

(DIRE) Palermo, 24 Mar. – “Ad oggi, per chi viene da fuori, non è sicuro stare in Sicilia. Abbiamo il dovere di tenere sotto controllo cinque milioni di siciliani e non possiamo sapere se chi sbarca dalla Calabria sia portatore del virus”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a ‘Storie italiane’, su Rai1, parlando dei controlli sullo Stretto di Messina. “Il problema è concentrato a Villa San Giovanni – ha spiegato Musumeci – dove le auto non dovrebbero neanche arrivare. Da cinque o sei giorni è vietato entrare in Sicilia. A Villa San Giovanni i controlli vanno fatti in maniera seria e così non è stato fino a ieri. Problema di ordine pubblico, non sappiamo chi entra in Sicilia”. Dopo il blocco degli spostamenti deciso dal ministero dell’Interno e il divieto di ingresso nell’Isola il governatore ha fatto scendere il numero delle corse dei traghetti da 22 a quattro “per consentire l’attraversamento soltanto a chi ha estrema necessità”. Il Governatore poi snocciola i numeri degli sbarchi a Messina: “Il 13 Marzo erano transitate 2.700 persone mentre il 17 Marzo, primo giorno del mio provvedimento, sono scese a 1.260”. (Sac/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1