Coronavirus. Giunto a Bergamo primo nucleo di 300 medici italiani

Accompagnati da Boccia e Arcuri e accolti da Sala: Grazie del sacrificio

(DIRE) Milano, 27 Mar. – Vengono da Roma, Latina, Bari, Firenze, Cosenza, Potenza, Napoli, Vasto, Messina, Udine, Caserta e Perugia. Sono i 300 medici dislocati fra la Bergamasca e le altre province lombarde della ‘task force’ permanente voluta dal Governo, coordinata dalla Protezione civile, con il compito di intervenire negli ospedali in condizioni critiche. Il primo nucleo e’ giunto oggi a Bergamo accompagnato dal ministro degli affari regionali Francesco Boccia e dal commissario all’emergenza Domenico Arcuri. I camici sono stati accolti dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala. “Ringraziamo a nome di Regione Lombardia- ha detto il vicepresidente Sala- i medici che sono arrivati nei nostri ospedali da tutte le parti d’Italia per aiutare le strutture e dare un importante contributo in un momento cosi’ drammatico. Un segnale forte di solidarieta’ umana e di grande spirito di sacrificio al servizio di chi ha bisogno”. Il vicepresidente Sala ha consegnato ai medici, arrivati ieri sera a Bergamo, le lettere d’incarico presso gli Ospedali di Esine, Sondalo, Desenzano, Seriate, Treviglio, Chiari.
(Mas/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1