Coronavirus. ISS: Non esistono evidenze che animali contagino

(DIRE) Roma, 4 Apr. – “Non esiste alcuna evidenza che gli animali domestici giochino un ruolo nella diffusione di SARS-CoV-2 che riconosce, invece, nel contagio interumano la via principale di trasmissione. Tuttavia, poiche’ la sorveglianza veterinaria e gli studi sperimentali suggeriscono che gli animali domestici siano, occasionalmente, suscettibili a SARS-CoV-2, e’ importante proteggere gli animali di pazienti affetti da COVID-19, limitando la loro esposizione”. Lo dice Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanita’ pubblica veterinaria dell’Istituto Superiore di Sanita’ che ha pubblicato sul sito un rapporto dal titolo ‘Infezione da SARS-CoV-2 tra gli animali domestici’. “Tuttavia- scrive l’ISS- la possibilita’ che gli animali domestici possano contrarre l’infezione pone domande in merito alla gestione sanitaria degli animali di proprieta’ di pazienti affetti da COVID-19. La raccomandazione generale e’ quella di adottare comportamenti utili a ridurre quanto piu’ possibile l’esposizione degli animali al contagio, evitando, ad esempio, i contatti ravvicinati con il paziente, cosi’ come si richiede agli altri membri del nucleo familiare”. Questo in caso di positivita’ al virus del proprietario, per tutelare l’animale. (Com/Sor/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1