Coronavirus. In Camerun mascherine lavabili per taxi e moto-taxi

Succede a Douala, capitale economica e focolaio del contagio

(DIRE) Roma, 9 Apr. – In Camerun, il focolaio di coronavirus e’ stato individuato a Douala, la seconda citta’ del Paese e sua capitale economica. Per frenare i contagi il Comune ha messo in piedi un piano di risposta che consiste nel distribuire mascherine lavabili, quindi riutilizzabili, a partire da autisti di taxi e moto-taxi.
“Nei prossimi giorni intensificheremo la consegna nei quartieri, perche’ l’obiettivo e’ fare in modo che ogni persona indossi la mascherina” ha dichiarato il sindaco Roger Mbassa Ndine, secondo cui presto l’uso delle mascherine “sara’ reso obbigatorio”. In Camerun si sono registrati 730 contagi. Ben 60 persone hanno avuto bisogno del ricovero mentre sono morti con Covid-19 nove pazienti. Tuttavia, il Paese resta uno dei pochi a non aver disposto restrizioni alla liberta’ di movimento e alle attivita’ commerciali.
A Douala pero’, c’e’ chi crede che queste misure non siano sufficienti. “Avrei preferito l’isolamento totale” ha detto ai giornalisti Brice Ekanga, uno dei tanti venditori della metropoli, che conta oltre due milioni e mezzo di abitanti.
(Alf/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1