Una lezione, un mònito per la vita! - Ilmetropolitano.it

Una lezione, un mònito per la vita!

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di un giovane studente

La Dad è anche questo: le nostre lezioni sincrone sulla” lotta per il rispetto dei diritti civili inviolabili” sono sempre più assidue… Martin Luther King, Nelson Mandela, Madre Teresa di Calcutta, Gandhi: tutti grandi leader del passato! Uomini e donne che hanno fatto della propria vita un esempio da seguire, modello per le generazioni future. Hanno cambiato il mondo con la loro esperienza, sono riusciti a realizzare, nel corso di una sola, intera vita, memorabili progetti, in grado di cambiare il corso degli eventi e realizzare quanto di positivo e giusto è oggi presente nella nostra società. Il tratto vincente di questi grandi leader è stata la conoscenza: conoscere il mondo significa avere consapevolezza di quanto le barriere mentali che lo opprimono possano distruggere la nostra società. Ed ecco che la nostra professoressa Gelmini, ci invita a riflettere su “il DISCORSO ALL’UMANITÀ DI CHAPLIN” per una conferenza online, che deve coronare la fine di un anno scolastico molto particolare.

Discorso estremamente attuale,al tempo del covid,che sembra anticipare le parole di Papa Francesco, parole universali, che esortano l’ uomo a costruire un mondo migliore,senza barriere e senza confini,un mondo diverso, che deve abbattere l’odio,divenuto ormai la password del nostro tempo,un tempo che sembra ormai scandire le nostre vite. Ahimé, viviamo in un’epoca in cui la democrazia sta progressivamente scomparendo e il mondo è messo in scacco da dei “superuomini” e il concetto di libertà, la nostra,tanto evocata, libertà, viene sempre rimodulata e in maniera diversa. È un celebre discorso,quello di Chaplin, che vuole risvegliare la sensibilità individuale,oggi più che mai attuale; un discorso, che in soli tre memorabili minuti,proclama l’uguaglianza, il diritto alla vita e la libertà:sembra insomma anticipare un bisogno universale di speranza.

Ragazzi, non dobbiamo arrenderci, ma dobbiamo combattere per un mondo nuovo, e allora, uniamoci tutti, eliminiamo l’avidità e l’odio che stanno distruggendo i nostri cuori, per costruire una società in cui, la scienza e il progresso, ci facciamo sperare in un mondo migliore!

Lorenzo Iacopino

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano