Bolivia. Proteste e blocchi stradali per chiedere elezioni

(DIRE) Roma, 19 Mag. – Rendere piu’ flessibili le misure di quarantena imposte per contenere la diffusione del Covid-19 e fissare una data per le elezioni generali: sono queste le richieste di migliaia di cittadini della Bolivia che in questi giorni stanno organizzando marce e blocchi stradali di protesta.
Per adesso i momenti di maggiore tensione sono stati registrati nella zona occidentale del Paese, dove i manifestanti sono entrati nel nono giorno di blocco della strada che collega le localita’ di Cochabamba e Oruro. Scontri con le forze dell’ordine si sono invece verificati nella citta’ di El Alto, vicina alla capitale La Paz. Manifestanti sentiti dalla stampa locale hanno accusato il governo di Jaenine Anez, salita al potere dopo un pronunciamento militare e la fuga all’estero di Evo Morales, di “aprofittare della pandemia per continuare a saccheggiare il Paese”. In alcune delle proteste e’ stato fatto anche un appello per le dimissioni della presidente e del ministro degli Interni Arturo Murillo, mentre da piu’ parti si chiede al Tribunal supremo electoral (Tbe) di fissare una data per il voto. Murillo ha accusato l’opposizione del Movimiento al Socialismo (Mas) e i manifestanti di voler creare il caos, aggiungendo: “Sono abituati a cercare di fare morti e feriti”. Il ministro degli Interni ha aggiunto che il governo persegue il dialogo, “che ha gia’ diminuito il conflitto in alcune zone del Paese”.
(Est/ Dire) 17:43

Recommended For You

About the Author: PrM 1