Prato. Pregiudicato albanese nuovamente sorpreso a rubare su auto in sosta, arrestato

Nella decorsa notte, alle ore 2.10 circa, un equipaggio delle Volanti, nel corso di attività di controllo effettuata in zona Borgonuovo, ha notato in via Lorenzo Da Prato alcune auto in sosta con il finestrino infranto e l’abitacolo a soqquadro, sulle quali era stato verosimilmente consumato un furto ad opera di ignoti. L’immediata battuta di ricerca del ladro effettuata ha permesso di notare nella vicina via Pistoiese, in zona Narnali, un individuo sospetto a bordo di una bicicletta che, alla vista della pattuglia della Polizia di Stato, cercava chiaramente di defilarsi onde eludere un controllo. Fermato, è stato identificato per un trentasettenne albanese, in Italia irregolare, s.f.d. ed annoverante precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, già destinatario di un foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno nel Comune di Prato per tre anni, emesso dal Questore di Prato il 26 gennaio 2019, tratto in arresto per analogo furto su auto in sosta nella serata del 17 Maggio scorso, sempre da personale delle Volanti, in zona Casale, attualmente sottoposto dall’Autorità Giudiziaria, in relazione a quest’ultima vicenda processuale, alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, con permanenza nel proprio domicilio di Prato nelle ore serali e notturne. Lo stesso, nel corso del controllo di questa notte, veniva trovato in possesso di refurtiva appena rubata, corrispondente a diverse paia di occhiali griffati, cappellini, un profumo, un braccialetto ed altri oggetti nonché di strumenti da scasso quali un martelletto frangivetro e due torce elettriche, tutto riposto in una borsa a tracolla. Sequestrata ogni cosa all’uomo, gli Agenti, confermato trattarsi dell’autore del furto avvenuto qualche minuto prima sulle predette auto in sosta in via Lorenzo da Prato, hanno provveduto a trarlo in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato nonché a deferirlo per l’inosservanza del citato foglio di via obbligatorio, trattenendolo presso le locali camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

fonte  — https://questure.poliziadistato.it/Prato/articolo/8045ec65cd392e88173573770

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano