Gorizia. Polizia sequestra 39 cuccioli di cane

Nel pomeriggio del 2 Giugno scorso presso il Casello Autostradale di Palmanova (Ud), durante un servizio di contrasto al fenomeno del commercio illegale di cuccioli di animali da affezione, svolto congiuntamente dalla Polizia Stradale di Gorizia e dal Corpo Forestale Regionale col coordinamento del Centro Operativo Autostradale di Udine, è stato fermato un furgone, proveniente dall’Ungheria, condotto da un cittadino italiano. Il personale operante ha accertato la presenza a bordo del veicolo, oltre ad un centinaio di criceti, di 39 cuccioli di diverse razze di cani, tra cui barboncino, cocker, bulldog francese, husky siberiano, spitz, cavalier king, maltese, boston terrier, shiba inu, golden retriver, teckel ed infine anche un gatto di razza bengal. Nel corso del controllo documentale, anche se in apparenza i passaporti e la documentazione sanitaria apparivano regolari, gli operatori hanno richiesto l’intervento sul posto dei veterinari dell’Azienda Sanitaria del distretto di Palmanova (Ud), poiché insospettiti dalle ridotte misure dei cuccioli. Durante ulteriori accertamenti, condotti presso il canile sanitario di Udine, è emerso che l’età dei cagnolini non era compatibile con quanto riportato sulla documentazione esibita, per cui non idonei ad essere immessi nel circuito commerciale europeo. Il responsabile, titolare di due negozi di vendita di animali in Lombardia, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Udine per la violazione delle norme sull’introduzione in Italia di animali da compagnia e per uso di atto falso. Tutti gli animali sono stati sottoposti a sequestro penale ed affidati in custodia al Canile Sanitario di Udine.

fonte  –  https://questure.poliziadistato.it/Gorizia/articolo/7685eda473f82000544110409

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano