Prato. Furti di biciclette di consistente valore. Denunciati 3 pregiudicati cinesi e recuperate 3 bici del valore di più di 5.000 €

La bicicletta da corsa del valore di 3.000 euro recuperata dalla Polizia

Operazione di rilievo della Polizia di Stato di Prato che, nella notte di martedì 2 Giugno scorso ha recuperato tre biciclette di consistente valore, risultate rubate nell’anno corrente, di cui una bicicletta da corsa, del valore di 3.000 euro, sottratta dalla cantina di via Cavour nello scorso maggio ad un privato pratese, mentre un’altra, una E-bike da 2.000 euro, rubata nel gennaio scorso in un negozio specializzato di Pistoia. Denunciati in stato di libertà tre pregiudicati cinesi, rispettivamente un ventisettenne, un trentunenne e un trentaseienne, per reati di furto aggravato, ricettazione, possesso ingiustificato di strumenti atti all’offesa e allo scasso nonché porto abusivo di coltello. L’attività di polizia ha preso le mosse, come ricordato in premessa, nella notte di martedì scorso, quando una pattuglia in abiti civili di questa Squadra Mobile, nel corso di uno specifico servizio antirapina svolto nella zona industriale dei Macrolotti pratesi, ha notato due auto sospette in via Traversa il Crocifisso, seguendole con discrezione e osservando che le medesime si fermavano nella vicina via Braga.

Dai veicoli discendevano tre cinesi, di cui uno assumeva la verosimile condotta di “palo”, mentre un altro, allontanatosi per qualche minuto, tornava poco dopo portando a braccio una bicicletta, prelevata da un immobile della zona, che poi risulterà essere stata rubata nel gennaio di quest’anno nel negozio specializzato di Pistoia. Gli operatori della Polizia di Stato decidevano pertanto di qualificarsi, bloccando i tre ed impedendo che la bicicletta venisse caricata su una delle due auto degli orientali. Trovati in possesso di una mazza da baseball, un coltello a serramanico, un grosso scalpello, un cacciavite e uno spray al peperoncino, tutto sequestrato poiché verosimilmente destinato ad un uso illecito, gli Operatori di Polizia provvedevano ad effettuare successivamente controlli e perquisizioni nelle abitazioni dei cinesi, dove in una di esse, posta in via dei Trebbi, venivano rinvenute le altre due biciclette sequestrate, tra cui quella da corsa del valore di 3.000 euro. I tre cinesi fermati venivano quindi condotti in Questura e denunciati per i reati di specie, mentre le biciclette recuperate sono state successivamente riconosciute dai rispettivi proprietari, in attesa della loro materiale restituzione, che avverrà al momento dell’emissione di un provvedimento di dissequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria.

fonte  — https://questure.poliziadistato.it/Prato/articolo/8045edb809c67123250517353

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano