Preoccupazione per Fly, il pappagallo di Salvi, colpito alla testa da una pietra - Ilmetropolitano.it

Preoccupazione per Fly, il pappagallo di Salvi, colpito alla testa da una pietra

09.20 – L’attore Enzo Salvi è stato vittima nei giorni scorsi, insieme al suo pappagallo Fly, di un’aggressione ingiustificata da parte di uno sconosciuto. L’uomo ha colpito a pietrate l’animale. In base alle ultime notizie il volatile era stato portato in clinica veterinaria dove gli è stato riscontrato un trauma cranico. In base alla ricostruzione dei fatti riportata dall’attore sui social, Salvi si trovava a Pianabella ed il pappagallo, un ara di circa 2 anni, si era posizionato come sempre su un palo quando un giovane ha iniziato a tirargli contro delle pietre, per poi colpirlo con un sasso più pesante alla testa, alla richiesta incredula di spiegazioni per l’accaduto, Salvi è stato aggredito.

“Purtroppo il reato per il maltrattamento di animali ha pene ridicole: qualche mese di carcere che non sarà mai scontata o di una multa che non sarà mai pagata. In uno stato civile non può un tale soggetto essere lasciato a piede libero e magari continuare a maltrattare altri animali o persone. Mentre il mio Fly sta soffrendo, lui va girovagando senza aver visto per un solo minuto il carcere. Servono pene più aspre e un maggiore controllo del territorio.” Purtroppo oggi rispetto a ieri non ci sono miglioramenti per Fly, ma sono sicuro che il vostro amore riuscirà a fare migliorare il nostro piccolo guerriero.”

Questo il commento oggi  sulla pagina ufficiale Facebook di Enzo Salvi che è anche il vicepresidente di “Passione Pappagalli”, associazione che si adopera  anche per educare questi animali al volo libero.

FR

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano