Dei 70 migranti sbarcati a Roccella Jonica 28 positivi al covid-19. E' coscienzioso tenerli in Calabria? - Ilmetropolitano.it

Dei 70 migranti sbarcati a Roccella Jonica 28 positivi al covid-19. E’ coscienzioso tenerli in Calabria?

La notizia dell’ennesimo sbarco “assistito” di immigrati sulle coste della provincia reggina avvenuto Venerdì 10 Luglio non desterebbe purtroppo molta attenzione. Ma questa volta tra i nuovi arrivati, 28 pakistani sarebbero positivi al covid-19. Erano stati soccorsi al largo di Caulonia e sbarcati successivamente al porto di Roccella Jonica. In tutto sono 70 di questi 48 adulti di giovane età (trasferiti in strutture di Bova ed Amantea) e 20 minori dei quali 5 positivi al coronavirus (ospitati in una struttura messa a disposizione del Comune di Roccella Ionica). La riflessione che occorre fare è molto semplice, in una regione ed una provincia dove la situazione economico-sanitaria è molto delicata, la cui popolazione si è comportata in maniera impeccabile dure il periodo del lungo lockdown in coscienza della pericolosità letale di una diffusione del covid-19, sul territorio ancora esistono persone che si permettono di rischiare per un’accoglienza già di per sè discutibile e mal organizzata la pelle dei calabresi. Il Governo centrale deve capire, se ne è in grado, ma il concetto è chiaro anche ad un bambino, che regioni che vogliono puntare a vivere sfruttando il turismo non possono assolutamente divenire punto di sbarco di migranti soprattutto in periodo di covid. Diverrebbero pericolosi focolai di diffusione incontrollata del virus. A maggior ragione alle nostre latitudini non si può dare assistenza perchè il sistema sanitario è ampiamente e palesemente sottodotato. Cosa ci vuole per rendersi conto di questa situazione? Chi finge di non rendersene conto e perchè? La magistratura dopo i tanti colpi inferti al trafficanti di migranti ed agli imbrogli legati all’accoglienza in Calabria, perchè non si occupa anche di questa fase delicata? Se il flusso di migranti venisse incrementato dalle organizzazioni malatavitose che gestiscono il business fiduciose che si ripristini la situazione di qualche anno prima dell’accoglienza indiscriminata, esisterebbe il rischio concreto che altre barche di disperati eludano il controllo delle nostre autorità in mare, e questo sarebbe questo il male minore…

FMP

 

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor and CEO of www.ilmetropolitano.it. He has been a web designer and web master since 2000, the year in which he obtained the qualification, after having attended a master of dedicated studies. Fabrizio Pace has been a professional basketball player for over 20 years