Coronavirus. Gabrielli: rischio tensioni, interpretare disagio persone - Ilmetropolitano.it

Coronavirus. Gabrielli: rischio tensioni, interpretare disagio persone

“Possibili sbocchi piazza no reazioni muscolari, serve dialogo”

(DIRE) Napoli, 15 Lug. – “Credo che nessuno sia cosi cieco da non poter apprezzare il fatto che le vicende del Covid e le necessarie misure poste in atto abbiano provocato degli sconquassi dal punto di vista del mondo del lavoro, dell’imprenditoria, del mondo delle strutture ricettive”. Così il capo della polizia Franco Gabrielli intervenendo a Napoli, a margine del Premio Ammaturo, risponde in merito al rischio di un ‘autunno caldo’ dopo l’estate a causa delle ricadute sociali ed economiche dell’emergenza coronavirus. Nei prossimi mesi “tutta quella componente di società che faceva grande affidamento sul turismo e sulla redditività che poteva avere sviluppo nel corso dell’anno, uscirà veramente con situazioni disperate. Tutto questo – ragiona Gabrielli – avra’ inevitabilmente una ricaduta da un punto di vista delle tensioni sociali. Non a caso da tempo, per quanto mi riguarda, la raccomandazione rivolgo ai questori e’ di essere capaci di interpretare il disagio della gente”. “Io sono preoccupato – dice il capo della polizia – nel senso che temo che queste tensioni abbiano degli sbocchi di piazza, anche in modalità non sempre ragionevoli. Credo che il ruolo delle forze dell’ordine non sia di fare dei semplici esercizi muscolari: la gestione dell’ordine pubblico, mai come in questo momento, deve essere all’insegna del dialogo, della comprensione e dell’empatia. Le forze dell’ordine, mai come in questo periodo, devono comprendere che il loro ruolo e’ quello di salvaguardia dell’ordine pubblico, ma anche di dialogare e comprendere con empatia le sofferenze della gente”. (Nac/ Dire) 19:10 15-07-20

Recommended For You

About the Author: PrM 1