Giamaica. Al voto nonostante il covid, laburisti cercano conferma - Ilmetropolitano.it

Giamaica. Al voto nonostante il covid, laburisti cercano conferma

Il Premier: La pandemia finirà con un vaccino tra uno o due anni

(DIRE) Roma, 3 Set. – In Giamaica si tengono oggi le elezioni generali con le quali il Paese caraibico scegliera’ i suoi 63 deputati e il primo ministro, anche se nelle ultime settimane i contagi sono aumentati dopo la riapertura dei viaggi internazionali.
La Giamaica elegge i suoi rappresentanti con un sistema completamente maggioritario. Sono 139 i candidati che si sfideranno in tutto il Paese. A contendersi i seggi saranno tre partiti: il Jamaica Labour Party del primo ministro uscente Andrew Holness, il People’s National Party – maggiore partito di opposizione, guidato da Peter Phillips – e il Jamaica Abolitionist Movement.
Le elezioni anticipate erano state indette il mese scorso da Hollness con l’intento di capitalizzare il consenso dovuto alla situazione economica e alla prima buona risposta alla pandemia di coronavirus. Nonostante le critiche dell’opposizione, dovute alla ripresa dei contagi nel Paese, Holness ha difeso la sua scelta di indire nuove elezioni sei mesi prima della naturale scadenza.
Come riporta il quotidiano ‘Jamaica Observer’, Holness ha detto che “la pandemia finira’ quando ci sara’ un vaccino” e che “potrebbe volerci da un anno e mezzo a due anni, ben oltre il limite legale per tenere un’elezione”.
I seggi resteranno aperti dalle 7 di mattina alle 17, ora locale. Previste norme di sicurezza contro i contagi. A oggi, dall’inizio della pandemia, i contagi da Covid-19 accertati in Giamaica sono stati circa 2.500. Ventiquattro, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms), i decessi. (Est/Dire) 11:39 03-09-20

Recommended For You

About the Author: PrM 1