Viabilità Italia: i numeri dell'Estate 2020 - Ilmetropolitano.it

Viabilità Italia: i numeri dell’Estate 2020

Nei mesi estivi di Luglio e Agosto 2020, Viabilità Italia, Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, ha garantito il monitoraggio costante delle partenze e dei rientri dei vacanzieri lungo la rete stradale nazionale, attivando le misure di coordinamento necessarie a risolvere eventuali situazioni di criticità del traffico. Dodici giornate di incontri per diramare 45 comunicati stampa con lo scopo di fornire informazioni a chi era in viaggio.

I movimenti nazionali sono stati consistenti soprattutto verso le tradizionali località di villeggiatura. In questo senso, risultano in linea con i valori medi degli ultimi anni i transiti soprattutto lungo la direttrice nord-sud, con particolare interessamento per le autostrade A14 e A10-A12, oltre naturalmente alla dorsale nazionale della A1 e lungo la A2 in direzione del sud Italia, dove sono state registrate giornate con traffico anche molto intenso, soprattutto per gli imbarchi verso la Sicilia.

Per garantire la sicurezza sulle strade Polizia stradale e Arma dei Carabinieri hanno impiegato oltre 600 mila pattuglie. Oltre 360mila violazioni accertate e 8.053 patenti di guida ritirate. Sono inoltre intervenute su 11.641 incidenti stradali (l’anno precedente erano stati 13.406). Sul fronte degli incidenti più gravi il numero delle vittime è sceso da 343 a 266, mentre quello delle persone ferite da 6.988 a 6.171.

Anche i Reparti Volo della Polizia di Stato sono stati impegnati nel monitoraggio dei flussi di traffico autostradale, effettuando 86 missioni con aerei ed elicotteri, per un totale di 97 ore di volo, così come l’Arma dei carabinieri, che ha garantito la vigilanza sulla viabilità ordinaria svolgendo 36 missioni con i Nuclei elicotteri, per un totale di 35 ore di volo.

Per quanto riguarda la circolazione su binari, la Polizia ferroviaria ha impiegato oltre 50mila pattuglie in stazione e circa 6mila a bordo treno, consentendo di scortare 6.354 convogli ferroviari. Sono state controllate 617.808 persone. Sono state arrestate 227 persone e denunciate altre 2.152.

Confermata l’efficacia dell’applicazione per gli smartphone in uso alle pattuglie che ha permesso al personale della Polizia ferroviaria di effettuare un maggior numero di controlli anche grazie alla funzione di lettura ottica dei documenti elettronici e al riscontro immediato dei dati con le informazioni presenti nelle banche dati di polizia. Sono stati rintracciati nelle stazioni ferroviarie del territorio 257 minori non accompagnati. Il piano di comunicazione di Viabilità Italia è stato integrato dal C.C.I.S.S. che ha diramato sulle 24h circa 103.904 eventi di traffico sull’intera rete stradale e autostradale nazionale, garantendone la massima diffusione.

fonte  –  https://www.poliziadistato.it/articolo/135f576f0fe433c359467881

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano