Reggio Calabria, la Lega sbarca sul Lungomare per Ripartire dal lavoro - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria, la Lega sbarca sul Lungomare per Ripartire dal lavoro

In un’atmosfera calorosa, familiare e propositiva si riparte dal lavoro per il futuro, se n’è parlato con Claudio Durigon già sottosegretario al lavoro e politiche sociali (Commissione Lavoro Camera dei deputati Responsabile Dipartimento Lavoro Lega) Domenica 13 settembre presso il Pepy’s Beach Lungomare di Reggio Calabria.

Molti gli spunti emersi dalla riflessione moderata da Caterina Capponi (Direttivo provinciale Lega) e introdotta da Tilde Minasi (Capogruppo Lega Regione Calabria) su un argomento attualissimo, contingente, emergenziale, sul quale si è a lungo soffermato un uomo competente e di navigata esperienza, come l’onorevole Claudio Durigon.

Risuonano incisive le espressioni ripartire, futuro, lavoro per i giovani calabresi, ma anche piene di criticità, dati alla mano, secondo quanto riportato dalla Capponi, i trend dell’economia calabrese non convincono affatto.

Se si osserva lo studio dettagliato sulle Economie regionali di Banca D’Italia, vi è una profonda incapacità di colmare il divario esistente in relazione ad altri territori del paese, pertanto il gap economico reggino e calabrese, in termini di consumi e investimenti, si delinea sempre più come una questione di interesse nazionale. Divario economico e di conseguenza occupazionale, un dato evidente ed oggettivo ma presto al centro di un’azione programmatica guidata dalla Lega.

Un programma in sinergia tra gli enti, tra le varie compagini territoriali-sarà il primo atto politico-indicato con decisione dal candidato sindaco metropolitano Antonino Minicuci- con il chiaro intento di Risanare e Proteggere il prezioso potenziale economico della città in Riva allo Stretto, con un’ottica da amministratore attento e lungimirante alle politiche di europrogettazione.

Settori strategici agricoltura, edilizia, infrastrutture, turismo, logistica, trasporti sui quali intervenire tempestivamente con politiche d’impresa – come ha sottolineato l’on. Durigon – promuovendo in Europa, area economicamente integrata e a moneta unica, una soluzione immediata – a fiscalità unica – tema condiviso da Antonino Gullì  dinamico imprenditore reggino.

Sull’emergenza occupazionale è intervenuta Ornella Cuzzupi, segretario generale UGL reggente Nazionale Comparto scuola, attiva in più tavoli negoziali, pronta a difendere strenuamente il diritto a lavoro, in una regione depauperata dai giovani presente e futuro di uno splendido territorio, in cui manca davvero la cultura agricola  industrializzata  e tecnicizzata.

Un settore, prioritario  in ascesa alla ricerca di adeguate politiche di sviluppo in cui  la superficie agricola utilizzata è ancora pari al 56,5% -ha aggiunto Caterina Capponi- evidenziando come le tre grandi tipologie produttive del settore primario agrumi, compreso il bergamotto, l’olivo, la vite, in realtà non forniscono tutta l’occupazione che diversamente potrebbero assicurare.

A riprova, di un centro-destra compatto e unito, il cordiale intervento dell’onorevole Francesco Cannizzaro, sempre in prima linea nelle battaglie più significative della città, per risollevare le sorti di un territorio e immaginare un futuro diverso,  – come ha dichiarato inoltre – Tilde Minasi.

A conclusione della serata, l’auspicio di un risultato elettorale positivo, in attesa di portare alla ribalta le Eccellenze Calabresi con i luoghi, i prodotti, le aziende, le strutture alberghiere, le tradizioni e gli eventi: agroalimentare, artigianato, enologia settori esplosivi e con un potenziale enorme per il mercato globalizzato.

Recommended For You

About the Author: PrM 1