Comunali. Reggio Calabria, Minicuci firma patto per la città - Ilmetropolitano.it

Comunali. Reggio Calabria, Minicuci firma patto per la città

È composto da 10 impegni 10. Per fare cassa sblocco condono edilizio

(DIRE) Reggio Calabria, 30 Set. – Ha firmato un vero e proprio Patto per i primi 180 giorni di impegno da primo cittadino di Reggio Calabria Antonino Minicuci candidato dal Centrodestra al ballottaggio del 4 e 5 Ottobre. Si tratta di 10 punti da realizzare nei primi sei mesi in caso elezione a sindaco della città. Al primo posto l’emergenza rifiuti, argomento sul quale il candidato del centrodestra ha posto maggiore attenzione proponendo la creazione di un gestore unico del servizio e un piano straordinario per rimuovere le numerose micro discariche presenti in tutta la città. Poi un piano straordinario per la manutenzione delle strade e dell’illuminazione pubblica. Al terzo posto l’altra emergenza storica di Reggio Calabria: l’acqua, su questo punto Minicuci propone un potenziamento del sistema di telecontrollo e verifica delle reti con maggiori interventi ordinari e straordinari. In tema di servizi il candidato sindaco del centrodestra si propone di avvicinare sempre di più l’Ente comunale alle esigenze del cittadino e delle imprese, con l’apertura di sportelli territoriali anche per l’assistenza sanitaria domiciliare, scolastica. In ottica di risanamento delle casse pubbliche Minicuci rispolvera un due iniziative gia’ avviate in passato e poi accantonate dall’attuale sindaco: la dismissione del Patrimonio edilizio e lo sblocco del condono edilizio relative alle pratiche del 1985, 1994 e 2003. Un’accelerazione dei cantieri è un altro argomento del Patto con lo sblocco delle opere pubbliche presenti su tutto il territorio comunale. L’ottavo punto è dedicato alla semplificazione amministrativa e la creazione di un nucleo antiburocrazia, settori sui quali Minicuci vanta una personale esperienza professionale. D’intesa con la governatrice della Regione Jole Santelli sarà chiesto l’immediato trasferimento delle funzioni alla Città metropolitana, argomento mai affrontato con la necessaria decisione nel corso degli ultimi cinque anni. L’ultimo punto del Patto per Reggio è dedicato al ripristino delle Circoscrizioni e al decentramento amministrativo, in questo caso Minicuci propone sei macro aree cittadine che avranno maggiore autonomia e controllo sull’ampio territorio comunale.  (Mav/Dire) 19:24 30-09-20

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano