#Professionistialsemaforo, iniziativa per professionisti dello spettacolo, della cultura, della ristorazione il 31 a Montecitorio - Ilmetropolitano.it

#Professionistialsemaforo, iniziativa per professionisti dello spettacolo, della cultura, della ristorazione il 31 a Montecitorio

Arriva #professionistialsemaforo, iniziativa libera che nasce con l’intento di unire professionisti dello spettacolo e della ristorazione e valorizzare il nostro patrimonio culturale e le tradizioni culinarie, da sempre fonte di benessere per la mente. Il 31 Ottobre a Piazza Montecitorio un flashmob, in costume di scena o abito da lavoro, che viaggerà anche sui social, per chiedere al Governo di rivedere alcune misure con lo scopo di evitare ulteriori criticità per le categorie, già messe preventivamente in sicurezza. Attiva anche una raccolta firme, in collaborazione con la storica rivista “Sipario”, su piattaforma digitale.
31 Ottobre 2020 ore 12.30 Piazza Montecitorio
Ogni nazione ha il compito di tutelare il proprio patrimonio culturale e valorizzarlo. L’Italia possiede una lunga serie di tradizioni millenarie da preservare. Dalle opere letterarie a quelle cinematografiche e teatrali, senza dimenticare il comparto enogastronomico, altro fiore all’occhiello del Made in Italy. Con lo scopo di evidenziare le nostre eccellenze e chiedere al Governo la possibilità di rivedere il provvedimento che impone la chiusura di teatri, cinema e quella (fissata per le ore 18.00) di locali e ristoranti, nasce l’iniziativa libera #professionistialsemaforo, ideata dalla giornalista Federica Rinaudo, che intende riunire artisti, maestranze, esercenti, liberi professionisti, con il fine di smuovere le coscienze ed evidenziare, dopo vari investimenti fatti per mettersi a norma, che teatri, cinema, locali e ristoranti sono realtà sicure, in grado di osservare e garantire le regole (già messe in atto) relative al previsto distanziamento e ai dispositivi di protezione.
Le attività culturali, di ristoro e divertimento sono necessarie (ora più che mai) per il benessere della mente eppure rischiano di essere penalizzate con gravi ripercussioni e criticità per il futuro dei lavoratori. A tal proposito si propone una petizione http://chng.it/TW4dsJZyKw  da raggiungere tramite piattaforma digitale, in collaborazione con la storica rivista “Sipario” fondata nel 1946, ma anche un messaggio visivo virale per i social per richiedere la mobilitazione ad un flashmob nella giornata dedicata alla festività di Halloween, in collaborazione con Enac, Ente Nazionale Attività Culturali, il polo di aggregazione per tutte le libere associazioni interessate a realizzare progetti in ambito culturale, sportivo e sociale.
Il 31 ottobre 2020 alle ore 12.30 in piazza Montecitorio ognuno potrà decidere di donare pochi secondi del proprio sapere (versi di una poesia, strofe di una canzone, suggerimenti per una ricetta ecc.) in attesa del segnale “verde”…ovvero del via libera al ripristino delle attività nella speranza che l’incubo del Covid -19 non crei più problemi alla salute e all’economia.  In piazza con il costume di scena o l’abito da lavoro, con tanto di cartello “Affittasi liberi professionisti,” per testimoniare la semplice volontà di tornare a lavorare e dare un significato ai sacrifici di una vita evitando la chiusura di attività.  Artisti, tecnici, fotografi, ristoratori, organizzatori e  vari liberi professionisti che operano nelle categorie sopracitate sono tutt’altro che “non necessari”, ma fermano il tempo donando emozioni uniche alla collettività. Simultaneamente, per coloro che fossero impossibilitati a recarsi in piazza Montecitorio, al segnale dei presenti partirà una diretta Facebook, nella quale in egual modo si potrà offrire la propria testimonianza.

Recommended For You

About the Author: PrM 1