Il Comune di Reggio Calabria al lavoro per l'apertura del centro residenziale di assistenza per le persone senza fissa dimora - Ilmetropolitano.it

Il Comune di Reggio Calabria al lavoro per l’apertura del centro residenziale di assistenza per le persone senza fissa dimora

La Giunta Comunale ha approvato nei giorni scorsi l’atto di indirizzo per l’utilizzo della struttura in località Pietra storta – Condera, interessata l’anno scorso da un incendio, per la realizzazione di un centro servizi per le persone senza fissa dimora in vista del periodo invernale. Il Comune di Reggio Calabria ha destinato una somma di 300 mila euro, a valere sulle risorse previste dal programma Pon Metro, per la realizzazione del servizio. “Con l’approssimarsi della stagione invernale – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Falcomatà – abbiamo avviato le necessarie procedure per la realizzazione del centro di assistenza per le persone senza fissa dimora. Un atto importante, che già in passato ha qualificato la nostra Città come un realtà sensibile ed attenta alle esigenze degli ultimi”. “Ricordo quando qualche anno fa, quando ci trovammo di fronte ad un’ondata eccezionale di freddo, con un abbassamento repentino delle temperature che portarono addirittura la neve in città, decidemmo di aprire le porte di Palazzo San Giorgio, per un periodo determinato, alle persone più in difficoltà. Una scelta fatta in emergenza, cui seguì l’indirizzo, successivamente eseguito, di realizzare un centro destinato in maniera permanente all’assistenza verso i senza fissa dimora”. “Una decisione che va assolutamente confermata, anche in vista della prossima stagione invernale, ancor di più in questo periodo particolare che stiamo attraversando, con i rischi determinati dalla pandemia, abbiamo ritenuto necessario ed urgente individuare una struttura, la stessa che negli anni scorsi abbiamo utilizzato e che era stata interessata anche da un incendio, per fortuna senza danni strutturali, che possa tornare a funzionare da punto di riferimento per le persone più in difficoltà, destinando una somma cospicua, nelle linee di finanziamento del Pon Metro, per renderla più funzionale ed accogliente”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1