Parma. Attività congiunta tra Polizia e Municipale porta al rintraccio di un borseggiatore, sarà espulso - Ilmetropolitano.it

Parma. Attività congiunta tra Polizia e Municipale porta al rintraccio di un borseggiatore, sarà espulso

Denunciato e tradotto al CPR per l’espulsione cittadino Senegalese classe 92’

Parma: Sono quasi le 14 di Sabato quando una donna originaria del Benin chiede l’aiuto del posto di polizia locale di via San Leonardo. La donna, visibilmente provata riferisce che mentre transitava su via rastelli era stata avvicinata da un individuo straniero di colore a bordo di una bicicletta. Questo, avvicinatosi alla donna e ben coperto da mascherina e da un giubbotto scuro con cappuccio si allungava repentinamente verso la borsetta della signora, strattonandola e vincendo la sua resistenza per poi fuggire verso via Brescia. Sul posto intervenivano anche gli equipaggi della Squadra volanti, che dopo una accurata ricerca con esito purtroppo negativo raccoglievano la denuncia della vittima. Nell’immediatezza, tuttavia si attivava un’articolata attività congiunta che ha visto protagonisti le due sale operative della Questura e della Polizia Municipale. Gli Agenti qui impiegati riuscivano infatti ad estrapolare dalle telecamere di videosorveglianza un fotogramma che riprendeva il reo, ancora in possesso della borsa sottratta, rendendo possibile diramare a tutte le pattuglie sul territorio la descrizione del malvivente.

Poco dopo infatti una pattuglia della Polizia Municipale sottopone a controllo un soggetto, trovato all’interno del Parco Ducale in atteggiamenti sospetti e del tutto corrispondente per abbigliamento e fisionomia al fotogramma delle telecamere di videosorveglianza. Accompagnato in Questura per accertamenti l’uomo veniva generalizzato per L.M.A. cittadino senegalese del 92’, già pregiudicato per rapina e tentato omicidio, scarcerato recentemente dal carcere della capitale e nei cui confronti era già stato iniziato il procedimento di espulsione. Considerata la gravità dei fatti l’uomo veniva denunciato per furto con strappo ed immigrazione clandestina e posto a disposizione del locale ufficio immigrazione. Nella giornata di domenica l’uomo è stato condotto presso il CPR di Gradisca di Isonzo per la sua definitiva e compiuta espulsione dal territorio nazionale.

fonte  – https://questure.poliziadistato.it/Parma/articolo/970600691370825c989896337

Recommended For You

About the Author: PrM 1