Una ciotola cinese, acquistata per 35 dollari, stimata all'asta in 300mila dollari - Ilmetropolitano.it

Una ciotola cinese, acquistata per 35 dollari, stimata all’asta in 300mila dollari

Una piccola ciotola di porcellana cinese, acquistata per 35 dollari in una svendita in garage nel Connecticut, nel nord-est degli Stati Uniti, verrà battuta a martello da Sotheby’s per un valore stimato tra i $ 300.000 e $ 500.000

Questo è ciò che viene chiamato “chiner”, andare dal rigattiere in cerca di anticaglie: il fortunato “scopritore”, di cui non è stato rivelato il nome, ha fatto valutare dalla casa d’aste la ciotola con delicati motivi floreali, prima inviando foto, poi portando l’oggetto stesso: si è scoperto che risale al XV secolo e che è stata dipinta per la corte dell’Imperatore Yongle, terzo imperatore della dinastia Ming.

La sua forma “molto particolare” e il motivo floreale la collocano in una categoria di ciotole estremamente rare. Solo altre sei ciotole simili sono state identificate nel mondo, ha dichiarato alla stampa Angela McAteer, responsabile delle arti cinesi di Sotheby’s a New York.Di questi sei, cinque sono nei musei: due a Taipei, due a Londra, uno a Teheran. Il sesto è stato “visto l’ultima volta sul mercato nel 2007”, ha riferito. In queste condizioni, la vendita, prevista per il 17 Marzo, dovrebbe interessare sia i collezionisti privati ​​che le istituzioni, ha aggiunto. Per quanto riguarda il modo in cui la ciotola ha viaggiato dalla Cina al Connecticut attraverso i secoli, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, probabilmente non lo sapremo mai. Molte opere d’arte cinesi sono arrivate nelle case occidentali nel XIX secolo e sono state poi tramandate di generazione in generazione, senza alcuna documentazione particolare.

c.s. –  Giovanni D’Agata

Recommended For You

About the Author: PrM 1