Ravenna. Disavventura a lieto fine per un anziano - Ilmetropolitano.it

Ravenna. Disavventura a lieto fine per un anziano

Disavventura a lieto fine, grazie alla Polizia di Stato, per un 90enne ravennate. Gli agenti di una Volante dell’ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna, sono intervenuti a Classe per un anziano che, svegliatosi nel cuore della notte, si era allontanato da casa eludendo la vigilanza dei familiari. Nella circostanza gli agenti accertavano che, nonostante la temperatura notturna prossima allo zero, l’uomo era uscito di casa indossando solamente il pigiama.

 Gli agenti intervenuti, verificate le circostanze dell’allontanamento dell’anziano, hanno fatto convergere sul posto un secondo equipaggio, avviando così una minuziosa perlustrazione di tutto l’abitato di Classe, che si concludeva negativamente. A fronte dell’esito negativo, i poliziotti, decidevano di avventurarsi all’interno dei vasti campi che circondano la zona, effettuando un vero e proprio rastrellamento dell’area rurale, che si presentava coltivata a grano con piante già alte una trentina di centimetri, che non avrebbero permesso la visuale di un eventuale corpo disteso a terra se non a distanza ravvicinata.

In un fondo agricolo, sito fra l’abitato di Classe e la via Classicana, che presentava un sentiero con erba calpestata di fresco a circa 200 metri dalla strada gli agenti vedevano la sagoma dell’uomo riversa a terra in un avvallamento e nascosta dalla vegetazione. Il corpo dell’uomo, con indosso solamente il pigiama, era riverso sul fianco destro ricoperto di fango e completamente bagnato a causa della copiosa umidità; appurato che l’uomo era ancora in vita in quanto si percepiva un debole respiro e si sentiva il battito cardiaco, i poliziotti lo coprivano con le giacche dell’uniforme nel tentativo di riscaldarlo, frizionandolo sulla schiena e sulle gambe, parlandogli continuamente per mantenerlo vigile, in attesa del soccorso sanitario.

Sul posto è intervenuto personale medico del 118 che, constatato il grave stato di ipotermia dell’anziano con una temperatura corporea di 34 gradi che non gli avrebbe consentito di resistere a lungo in quelle condizioni, lo trasportava al locale Pronto Soccorso per le cure del caso.

comunicato stampa – fonte: https://questure.poliziadistato.it/Ravenna/articolo/792607e6a9a10aca181385585

Recommended For You

About the Author: PrM 1