Cile. La legge che autorizza l’eutanasia approda al Senato

Ferma al Congresso da sette anni, è stata approvata dai deputati

(DIRE) Roma, 22 Apr. – In Cile la Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge su “cure paliative e morte degna” che introduce la possibilita’ di operare eutanasia in presenza di alcune condizioni. La bozza di provvedimento, che deve ora essere discussa dal Senato, era ferma al Congresso da circa sette anni. La nuova misura, votata ieri, introduce una serie di modifiche alla legge sui “diritti e doveri delle persone nell’assistenza sanitaria” e ai codici penale e civile del Cile. Stando al testo, riferisce il quotidiano La Tercera, l’assistenza medica al paziente che intende mettere fine alla propria vita potra’ essere applicata tramite due modalita’: la cosiddetta eutanasia, ovvero la morte tramite iniezioni di sostanza letale realizzata da un operatore sanitario con supervisione di un dottore, o invece il “suicidio assistito dal medico”. Nel caso di questa ultima formula il medico fornisce al paziente un farmaco che induce la morte che lui stesso si puo’ auto-somministrare. La bozza di provvedimento stabilisce condizioni valide per entrambi i casi: la persone che desidera una morte con assistenza medica deve essere maggiore di eta’, vivere in Cile con residenza regolare da almeno 12 mesi ed essere affetta da una patologia ritenuta “incurabile, irreversibile o progressiva” a norma di legge. La misura e’ approdata in Senato anche grazie al voto favorevole di alcuni deputati di Vamos Chile, la coalizione guidata dal presidente Sebastiano Pinera, nonostante il governo avesse esortato a “respingere” il disegno di legge. Durante la votazione l’attivista per i diritti umani Cecilia Heyder, da anni al fronte di una battaglia per accedere a morte assistita, ha scritto su Twitter che la “legge sull’eutanasia” ha a che vedere con “l’amore per la vita” e con la liberta’ di “prendere le proprie decisioni”.
(Est/ Dire) 11:07 22-04-21

banner video

Recommended For You

About the Author: PrM 1