Sfumature Armoniche”: grande successo per la mostra nella Coffee House di Palazzo Colonna con Giuliano Grittini - Ilmetropolitano.it

Sfumature Armoniche”: grande successo per la mostra nella Coffee House di Palazzo Colonna con Giuliano Grittini

Più di trecento persone sono accorse per l’inaugurazione dell’esposizione “Sfumature Armoniche” presso la Coffee House di Palazzo Colonna con la presenza di Giuliano Grittini, rinomato fotografo ed artista italiano. La mostra a Roma, conclusasi domenica 18 luglio, è stata tra le più interessanti della stagione estiva 2021. Nel corso della sua lunga carriera Grittini ha avuto modo di collaborare con importanti personaggi dal calibro di Andy Warhol e Alda Merini, sua cara musa ed amica. La sua tecnica pittorica è stata definita “cracker art”, una sorta di collage che presuppone la scomposizione dell’immagine e la successiva ricomposizione con elementi polimaterici di testo e colore. I quadri pop dipinti a mano dall’artista milanese trovano ispirazione e origine dalla realtà sociale che Grittini cattura tramite l’obiettivo della macchina fotografica. Tra i soggetti iconici di Grittini ci sono Marylin Monroe, Alda Merini, Angelina Jolie e Sharon Stone. L’esposizione prodotta dal project manager Michele Crocitto e curata dalla storica d’arte Elisabetta La Rosa ha previsto inoltre la presenza anche di ben trentasei artisti e di Rosario Sprovieri, direttore del Teatro dei Dioscuri al Quirinale. La serata è stata allietata dalla performance di danza di Sara Pinna, accompagnata da un violoncello. Ad intervenire all’inaugurazione, ad accesso scaglionato, non sono volute mancare tante personalità del mondo dell’arte e della cultura invitate da Elena Parmegiani, Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna. Tra queste l’attore Vincenzo Bocciarelli, impegnato tutti i giovedì nella trasmissione su Rid 96,8 Let’s Celebrate, l’attrice ed influencer Irene Antonucci premiata recentemente in Campidoglio dal Sindaco di Roma per il suo cortometraggio sulle bellezze di Roma, la modella, attrice e volto del recente spot degli Azzurri Carla Cogliandro, la soprana ed attrice Alma Manera, reduce dal successo del tributo a Carla Fracci in occasione del Festival della Danza e delle Danze, la top model Aline Marques accompagnata dal marito, l’imprenditore Gianluca Ephrikian, il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi, gli stilisti Antonio Grimaldi e Vittorio Camaiani, il pittore Amedeo Brogli, l’artista bulgaro Ilian Rachov, la Presidente di Officine Creative Market Laura Colabucci.

 

Tra gli artisti in mostra durante il week end: Anna Bellinazzi, Angela Bombardi, Giuliana Borsi, Andrea Boscaro, Rosa Cacace, Martina Capocasa, Marco Capolongo, Francesca Ciurleo, Rossana Corsaro, Piero Crivellari, Noah D’Alessandro, Mirko De Fabiis, Emanuela De Franceschi, Pietro De Seta, Teresa De Sio, Rosanna Di Guardo, Tommaso Fanuzzi, Andrea Felice, Claudio Fezza, Chiara Fiori, Jessica Fiorillo, Giulia Ganci, Mario Ghizzardi, Marcos Gutierrez, Claudio Limiti, Alessia Marinelli, Katia Minervini, Julia Elena Moisin, Milena Pozzatello, Graziano Riccio, Luana Rinà, Marle Robinson, Francesca Rosalia, Rana Sayegh, Massimiliano Sciuccati, Lorenzo Zenucchini. La Coffee House di Palazzo Colonna è una costruzione realizzata intorno al 1730, per iniziativa del Connestabile Fabrizio IV, ed è caratterizzata, dal punto di vista artistico da un inconfondibile stile Rococò romano, uno dei più riusciti esempi di questo stile, non così diffuso nell’Urbe dove, come è noto, predomina il barocco. La mostra “Sfumature armoniche” si articolerà sui due piani della location, dove sarà possibile ammirare l’affresco che rappresenta il mito di Psiche realizzato da Francesco Mancini. L’esposizione è stata coadiuvata dal Tour Virtuale della struttura curato da Alessandro Mini, un’esperienza immersiva che ha avvolto i sensi coinvolgendo l’osservatore in un viaggio nella meraviglia dell’arte a 360°. Tra gli sponsor dell’iniziativa la Cantina di Carpi e Sorbara, Capri Moonlight e Villa Le Prata a Montalcino.

 

Recommended For You

About the Author: PrM 1