Un successo (22-14 vs Romania) e un ko (13-22 vs Cina) per le Azzurre - Ilmetropolitano.it

Un successo (22-14 vs Romania) e un ko (13-22 vs Cina) per le Azzurre

Capobianco: “Dobbiamo ritrovare la forza mentale vista con la Francia”. Domani contro Giappone (7.25 italiane) e USA (10.55 italiane). Tutte le gare su Rai Due, discovery+ e Eurosport Player

Tokyo. Un successo e una sconfitta, questo il bilancio della seconda giornata di gare della Nazionale 3×3 Femminile ai Giochi Olimpici di Tokyo.  Nel primo match le Azzurre hanno superato la Romania 22-14, un successo fondamentale sulla via per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta (vi accedono 6 formazioni su 8). Match fin da subito in discesa per le Azzurre, con un 5-0 che non ha ammesso repliche. Sulla scia dell’entusiasmo, e guidate da una D’Alie scatenata (13 punti) le ragazze di coach Capobianco hanno spinto sull’acceleratore fino a chiudere la gara anzitempo (con ancora 74 secondi sul cronometro) per raggiungimento del punteggio massimo (21) superato grazie al canestro da 2 di Rae Rae.  Qualche ora più tardi per le Azzurre è arrivata la seconda battuta d’arresto del torneo olimpico contro la Cina, che è partita forte portandosi subito sull’8-2. Con i punti di D’Alie e Consolini l’Italia ha trovato una bella reazione e si è portata in tre occasioni sul -2 ma nel momento di massima difficoltà la Cina si è affidata ai 2 metri di Zhang, che con i suoi canestri da sotto non ci ha permesso di trovare l’aggancio. Ritrovato un margine di sicurezza confortante, la Cina l’ha poi chiusa con una serie di conclusioni dall’arco. Eloquente il dato a rimbalzo (18-4 per le nostre avversarie) per spiegare il gap delle Azzurre in termini di fisicità.

Andrea Capobianco: “Con la Cina abbiamo sbagliato atteggiamento e questo ci ha costretto a inseguire e a spendere molte energie per cercare di tornare a contatto. Con la grinta e la determinazione l’abbiamo riaperta ma poi abbiamo pagato lo sforzo profuso stamattina per vincere una partita importantissima contro la Romania. Dipende da noi, dobbiamo essere bravi a riprendere la capacità e la forza mentale messa in campo ieri con la Francia e oggi con la Romania. Solo così, possiamo vincere e ci possiamo divertire”.

Così Rae D’Alie: “Con la Romania abbiamo approcciato la gara in maniera perfetta, con la concentrazione necessaria per trasferire in campo il piano partita. Sapevamo che questa vittoria sarebbe stata molto importante ai fini del passaggio alla seconda fase ma non ci siamo fatti prendere dall’ansia e anzi siamo state attente in difesa e fluide in attacco. Con la Cina siamo partite sottotono, soffrendo la loro energia e la loro aggressività e poi finendo per pagare la fisicità di Zhang. Penso però che questo torneo non si vinca i primi due giorni, sconfitte come quella di oggi devono esserci utile per capire come migliorare e magari battere la stessa Cina più avanti”.

Le Azzurre torneranno in campo lunedì 26 luglio per sfidare le padrone di casa del Giappone (ore 7.25 italiane, 14.25 locali) e gli Stati Uniti (ore 17.55 italiane, 10.55 locali). Ultimo impegno del girone martedì 27 luglio contro la squadra del Comitato Olimpico Russo (ore 10.25 italiane, 17.25 locali).

I tabellini

Italia-Cina 13-22

Italia: D’Alie 6, Consolini 5, Filippi, Rulli 2

Cina: Yang 7, Zhang 8, Wan 3, Wang 4

Italia-Romania 22-14

Italia: D’Alie 13, Consolini 5, Filippi 1, Rulli 3

Romania: Cuic 4, Ursu 1, Stoenescu 3, Marginean 6

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2

Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19
Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5

Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

La formula del torneo olimpico

Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3×3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.

La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3×3

Il 3×3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.

Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3×3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player.

Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.

Nazionale 3×3 Femminile

#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)

#4 Chiara Consolini (1988, 182)

#5 Marcella Filippi (1985, 186)

#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

Torneo di basket 3×3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio

Russian Olympic Committee-Giappone 21-18
Cina-Romania 21-10

Russian Olympic Committee-Cina 19-9

Romania-Giappone 8-20

Italia-Mongolia 15-14

USA-Francia 17-10

Mongolia-USA 9-21

Italia-Francia 16-19

Domenica 25 luglio

Giappone-Mongolia 19-10

Italia-Romania 22-14

Mongolia-Russian Olympic Committee 5-21

Italia-Cina 13-22

Romania-USA 11-22

Giappone-Francia 19-15

Cina-Francia

Russian Olympic Committee-USA

Classifica: Russian Olympic Committee, Stati Uniti 3-0; Giappone 3-1; Cina 2-1; Italia 2-2; Francia 1-2; Romania, Mongolia 0-4.

Lunedì 26 luglio

Giappone-Cina

Mongolia-Romania

Romania-Russian Olympic Committee

Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)

Francia-Mongolia

Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)

USA-Cina

Francia-Russian Olympic Committee

Martedì 27 luglio

USA-Giappone

Cina-Mongolia

Francia-Romania

Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)

Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio

Semifinali (orari da stabilire)

Finali (orari da stabilire)

Ufficio Stampa FIP

Recommended For You

About the Author: PrM 1