Tunisia, democrazia in crisi: scoppiano violente rivolte in tutto il Paese - Ilmetropolitano.it

Tunisia, democrazia in crisi: scoppiano violente rivolte in tutto il Paese

09:03 – In alcune città della Tunisia sono scoppiate violente rivolte nella giornata di Domenica 25 Luglio 2021, scrive AL-JAZEERA, “per il deterioramento della situazione sanitaria, economica e sociale del Paese“. La Tunisia sta vivendo un periodo di caldo torrido, in cui le temperature superano i 50°C, ma questo non ha fermato i manifestanti, in maggioranza giovani, “che chiedevano lo scioglimento del Parlamento e le elezioni anticipate“. Il presidente tunisino, Kais Saied, così ha deciso di licenziare il Primo Ministro Hichem Mechichi, congelare il Parlamento, ed ha assunto “l’autorità esecutiva con l’assistenza di un nuovo Primo Ministro“. La polizia sta tentando di limitare le proteste anche con la forza e con l’uso di gas lacrimogeni, soprattutto a Tunisi dove nel 2011 si è lottato per l’indipendenza del Paese. In molte altre città della Tunisia si sono svolte tali proteste, tra cui emergono “Nabeul, Sousse, Kairouan, Sfax e Tozeur“. (cit. AL-JAZEERA)

SM

Recommended For You

About the Author: Pr2