Haiti. A Port-au-Prince atterra volo di richiedenti asilo, è caos - Ilmetropolitano.it

Haiti. A Port-au-Prince atterra volo di richiedenti asilo, è caos

(DIRE) Roma, 22 Set. – Scene di rabbia e confusione si sono registrate stamani all’aeroporto internazionale di Port-au-Prince ‘Toussaint Louverture’, dopo l’atterraggio di un aereo partito dagli Stati Uniti con a bordo un gruppo di richiedenti asilo haitiani rimpatriati dagli Stati Uniti. Come mostra un video condiviso su Twitter da diversi giornalisti, i sacchi di plastica trasparenti contenenti gli effetti personali dei passeggeri sono stati gettati a terra dall’aeromobile, costringendo le persone alla ressa per recuperarli. Alcuni poi hanno iniziato a lanciare oggetti contro l’aeromobile per protestare contro la decisione del governo statunitense di deportarli. Alcuni hanno cercato di rientrare nell’aereo, senza successo.
Il caos all’aeroporto della capitale haitiana è il risultato della crisi che da giorni si registra al confine tra Messico e Stati Uniti: non meno di 13.000 haitiani si sono ammassati nei pressi del ponte che collega la città messicana di Ciudad Acuña con il Texas. Le persone raccontano di essere costrette a fuggire da violenze, instabilità e mancanza di lavoro.
Haiti, tra i paesi più poveri del mondo e minacciato dalle scorribande dei gruppi criminali, negli ultimi mesi ha subito un altro terremoto, nonostante ancora non si fosse del tutto ripreso dal disastro del sisma del 2010. L’uccisione del presidente Jovenel Moise, a luglio, ha aggravato la già instabile situazione politico-istituzionale.
L’amministrazione Biden però, ha negato a queste persone l’accesso nel Paese senza i regolari documenti, e sono stati allestiti dei voli per il rimpatrio: già 4.000 persone sono state rimandate ad Haiti. Ieri, hanno suscitato indignazione le immagini di alcuni agenti di frontiera a cavallo che in Texas hanno respinto a colpi di frusta i richiedenti asilo che cercavano di superare il confine attraverso il fiume Rio Grande.
Dalla Casa Bianca sono arrivate parole di forte condanna per tali abusi, ma secondo la vice-presidente del sindacato del corpo di polizia – il National Border Patrol Council – Art Del Cuetol, le tecniche usate dagli agenti “sono approvate” dal regolamento.
(Alf/Dire) 18:39 22-09-21

Recommended For You

About the Author: PrM 1