Coronavirus, Iran: 51.000 bambini orfani di almeno un genitore, vulnerabili allo sfruttamento - Ilmetropolitano.it

Coronavirus, Iran: 51.000 bambini orfani di almeno un genitore, vulnerabili allo sfruttamento

Foto di skalekar1992

09:39 – La Pandemia di Coronavirus ha reso orfani di almeno un genitore più di 51.000 bambini in Iran. Per via dei blocchi nazionali, negli ultimi 18 mesi i bambini sono stati istruiti a casa dai genitori, con i quali hanno intensificato il legame. Nelle famiglie iraniane spesso un solo genitore lavora per portare il cibo a casa, dunque il decesso di tale figura ha conseguenze disastrose sul nucleo familiare. L’Iran stava già vivendo una grave crisi economica, che con l’arrivo della pandemia si è intensificata, portando più di un milione di iraniani a perdere il lavoro. Tra la perdita del lavoro e del genitore, i figli più grandi sono costretti a rinunciare all’educazione scolastica per cercare di aiutare economicamente la famiglia. Tale pratica rende i ragazzi vulnerabili allo sfruttamento, mettendo a rischio l’intera famiglia. L’Iran ha registrato 5.784.815 casi di contagio totali dall’inizio della pandemia e 124.075 decessi, uno dei peggiori focolai del Mondo. L’Iran ha distribuito 64,4 Mln di dosi di vaccino con 19,3 Mln di vaccinazioni complete, il 23% della popolazione totale. La scarsità delle vaccinazioni è dovuta ad un iniziale divieto di importazione di vaccini sviluppati negli Stati Uniti e nel Regno Unito, il quale è stato recentemente abolito per aumentare le vaccinazioni. (cit. BBC)

SM

Recommended For You

About the Author: Pr2