Uganda. 2 militari condannati per omicidi durante proteste piazza - Ilmetropolitano.it

Uganda. 2 militari condannati per omicidi durante proteste piazza

A ergastolo e 35 anni, in relazione disordini campagna elettorale

(DIRE) Roma, 9 dic. – Condanne all’ergastolo e a 35 anni di prigione sono state emesse a carico di due militari colpevoli di aver ucciso tre persone durante proteste di piazza innescate lo scorso anno dal fermo dell’allora candidato alla presidenza dell’Uganda Robert Kyagulanyi, noto anche come Bobi Wine.
La decisione, della quale riferisce oggi il quotidiano The Monitor, è stata adottata da un tribunale militare. Il primo dei condannati, Augustine Mugisha, è stato giudicato colpevole di aver ucciso un uomo in un’officina accusandolo di essere un manifestante e di aver commesso reati. La seconda vittima era stata invece un agente che si era rifiutato di collaborare a un arresto.
L’altro soldato condannato è un esponente dell’Unità locale di difesa, un corpo paramilitare noto per la rapidità di intervento e criticato per abusi commessi a danno dei cittadini. L’uomo, Mustafa Ssali, è stato giudicato colpevole dell’assassinio di una persona che dopo il fermo avrebbe dovuto condurre in un commissariato di polizia.
Le condanne sono state le prime in relazione agli interventi delle forze di sicurezza dell’Uganda nei mesi che avevano preceduto la rielezione del presidente Yoweri Museveni, al potere dal 1986. Nei disordini, tra il 18 e il 19 novembre 2020, dopo il fermo di Wine a un comizio, avevano perso la vita decine di persone.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1