Agricoltura Bio. Corte Conti: consumi ed esportazioni in crescita - Ilmetropolitano.it

Agricoltura Bio. Corte Conti: consumi ed esportazioni in crescita

(DIRE) Roma, 3 Mag. – L’agricoltura biologica si è estesa dagli 1,3 milioni di ettari del 2014 agli oltre 2 milioni del 2020 in termini di superficie coltivata. Il fatturato, tra consumi interni ed esportazioni, è in significativo aumento, ed è passato da 2 a 6 miliardi di Euro nell’arco 2008-2020.

È quanto emerge dalla relazione sui “Finanziamenti per la ricerca nell’agricoltura biologica”, approvata dalla Sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato della Corte dei conti con Delibera n. 8/2022/G, in cui la magistratura contabile ha esaminato la gestione del “Fondo per la ricerca nel settore dell’agricoltura biologica” che finanzia i programmi di ricerca nel ramo, oltreché in quello relativo alla sicurezza e salubrità alimentari.

L’esame della Corte si è incentrato sulla verifica dei risultati conseguiti (modi, tempi, obiettivi ed attuazione dei progetti) tra il 2016 ed il 2021, a fronte di quanto stabilito nel “Piano strategico nazionale per lo sviluppo del sistema biologico”, elaborato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in cui il Fondo stesso è ricompreso. Oltre al già citato incremento delle colture biologiche, i giudici contabili hanno evidenziato, sotto il profilo gestionale, la necessità di un’accelerazione nell’attuazione dei progetti e l’adozione, da parte dell’amministrazione, di un efficace sistema di monitoraggio degli stessi per attivare la tempestiva revoca del finanziamento, con recupero di quanto anticipato, nei casi di inerzia non giustificata dei soggetti proponenti.

A fronte di ritardi non autorizzati nella presentazione dei rendiconti, la Corte ha, analogamente, raccomandato l’assunzione di iniziative a sollecito di tale adempimento, anche per evitare ulteriori rallentamenti nella procedura di liquidazione. (Vid/ Dire) 08:58 03-05-22

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano