Parma. Trasporta oltre 6 kg di droga nel doppiofondo dell’auto: arrestato dalla Polizia di Stato - Ilmetropolitano.it

Parma. Trasporta oltre 6 kg di droga nel doppiofondo dell’auto: arrestato dalla Polizia di Stato

La Polizia di Stato di Parma ha arrestato un quarantatreenne della provincia di Como, sorpreso mentre trasportava di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente. E’ accaduto lunedì scorso, sull’A/1 all’interno dell’area di servizio San Martino Ovest in direzione di Bologna, quando la pattuglia della Polizia Stradale ha controllato una Volkswagen, su cui viaggiava l’uomo accompagnato da una ragazza ventenne.

I poliziotti hanno subito notato che lui era particolarmente agitato ed insofferente, oltre al forte odore di cannabis che proveniva dall’abitacolo. I loro sospetti erano fondati: una volta portata la coppia in caserma, infatti, l’auto è stata perquisita a fondo e tra lo schienale del sedile posteriore ed il portabagagli è stato rinvenuto un doppiofondo artatamente predisposto e perfettamente occultato.

Il vano, comandato elettronicamente tramite un pulsante posizionato vicino ai comandi dell’aria condizionata, conteneva venticinque involucri di forma sferica ricolmi di hashish, per un totale di oltre 5 chili, e un panetto di forma rettangolare di grandi dimensioni, contenente 1.100 grammi di cocaina.

La quantità della sostanza trasportata, che una volta immessa sulle piazze di spaccio avrebbe potuto fruttare oltre centomila euro, nonché le modalità di occultamento della stessa dimostravano inequivocabilmente la pericolosità dell’uomo pluripregiudicato, particolarmente dedito al trasporto di grossi quantitativi di  stupefacenti

D’intesa con la Procura della Repubblica di Parma, tutta la merce è stata sequestrata e l’uomo è stato immediatamente tratto in arresto e condotto presso la locale casa circondariale. Sono in corso ulteriori accertamenti.

comunicato stampa – fonte: https://questure.poliziadistato.it/Parma/articolo/97062a3271d01a17064099479

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1