Una scuola nuova, bella e sicura per Gioia Tauro: illustrato a Palazzo Alvaro il progetto del nuovo Istituto Severi - Ilmetropolitano.it

Una scuola nuova, bella e sicura per Gioia Tauro: illustrato a Palazzo Alvaro il progetto del nuovo Istituto Severi

Il sindaco facente funzioni Carmelo Versace, insieme al Dirigente Giuseppe Mezzatesta, ha illustrato l’elaborato progettuale alla presenza della Dirigente Scolastica Maria Rita Galletta, dei rappresentanti della comunità studentesca e dell’Amministrazione comunale gioiese Aldo Alessio e Carmen Molinterno

Prende forma il nuovo progetto dell’Istituto Severi di Gioia Tauro. Una scuola nuova “di zecca” per la comunità scolastica gioiese, con spazi ampi, luminosi e moderni, per una didattica all’avanguardia e connessa alle esigenze del territorio. Quest’oggi nella Sala Biblioteca “Gilda Trisolini” di Palazzo Alvaro una riunione alla presenza dei tecnici e dei progettisti, oltre ai rappresentanti della stessa comunità scolastica, è servita a fare il punto rispetto all’iter progettuale, attualmente in fase preliminare, della nuova grande infrastruttura scolastica, che sorgerà sul territorio di Gioia Tauro e i cui lavori saranno avviati prima della fine dell’anno.

Presenti il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana Carmelo Versace, il Dirigente del Settore Edilizia Architetto Giuseppe Mezzatesta, i progettisti dell’opera, la Dirigente Scolastica dell’Istituto Anna Rita Galletta ed il sindaco ed il vicesindaco dell’Amministrazione comunale gioiese Aldo Alessio e Carmen Molinterno.

Un’infrastruttura – si è detto nel corso dell’incontro – che risponde pienamente alle esigenze evidenziate dal territorio e che, in linea con gli indirizzi di mandato a suo tempo individuati dal sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, costituirà un ulteriore fiore all’occhiello dell’edilizia scolastica sul territorio metropolitano. Complessivamente il progetto prevede l’investimento di una somma di circa 3 milioni di euro, finanziati con fondi del Pnrr. Particolare attenzione sarà dedicata alla comunità scolastica dell’Istituto Nautico di Gioia Tauro, temporaneamente trasferito a Taurianova proprio a causa della mancanza di spazi adeguati agli studenti che nei mesi scorsi avevano manifestato le loro esigenze alle autorità scolastiche e all’Ente di Palazzo Alvaro.

Il progetto presentato quest’oggi, grazie al lavoro sinergico prodotto dai progettisti Architetto Malivindi, Architetto Grillo, ingegnere Tigani, Architetto Mavrici e geologo Malivindi, prevede la realizzazione di una nuova struttura ampia e luminosa, disposta su tre livelli, ben 21 nuove aule ed un grande spazio polifunzionale da adibire ad auditorium o in alternativa utilizzare come spazio laboratoriale.

“Con questo progetto – ha spiegato a margine dell’incontro il sindaco ff Carmelo Versace – diamo una risposta concreta e tangibile alle istanze della comunità scolastica e andiamo a creare un nuovo polo di eccellenza didattica per tutta la piana di Gioia Tauro. La nostra idea è quella di costruire infrastrutture scolastiche belle e moderne, con spazi funzionali alla didattica ma anche alla socialità degli studenti, perchè la scuola possa tornare ad essere un punto di riferimento per il territorio, anche nell’ottica della crescita civile e sociale della comunità. Quest’oggi – ha aggiunto Versace – un importante confronto che ci ha consentito di ascoltare direttamente dalla viva voce degli studenti quali sono le loro esigenze, proponendo un nuovo modo di concepire l’edilizia scolastica nell’ottica della fruizione degli spazi, ampi e vivibili, non solo per le attività didattiche, e che rispondono pienamente all’obiettivo condiviso di far tornare a casa loro gli studenti del Nautico, che in questi mesi hanno subito una serie di disagi per lo spostamento di sede”.

Soddisfatto il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio, che nei mesi scorsi aveva ascoltato le istanze dei ragazzi del Nautico, rappresentandole a sua volta nei confronti della Città Metropolitana. “Ringrazio il sindaco facente funzione Carmelo Versace per aver voluto attraverso questa progettazione far sua la problematica che abbiamo sollevato, destinando al nostro Comune un cospicuo finanziamento che spero al più presto ci consentirà l’avvio dei lavori”.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1