Domenica 17 Luglio, la pianista reggina Loredana Brigandì in concerto a Tropea. Ore 22 Palazzo Santa Chiara - Ilmetropolitano.it

Domenica 17 Luglio, la pianista reggina Loredana Brigandì in concerto a Tropea. Ore 22 Palazzo Santa Chiara

Dopo anni di assenza dalle scene, la nota pianista reggina Loredana Brigandì tornerà  ad esibirsi Domenica 17 Luglio a Tropea, per il Festival Armonie della Magna Grecia.  Il recital avrà luogo alle organizzato dal Festival Armonie della Magna Grecia, e sarà in un tempo unico senza  intervallo. In programma note opere chopiniane, di grande difficoltà tecnica ed interpretativa.

Il Grande Valzer Brillante op.18, il Grande Valzer op.42, la Polacca op.42 n.1, e a seguire il 2o e il 3o Improvviso, la Ballata op.23 n.1 e la Ballata op.52 n.4.  Il concerto sarà trasmesso anche da Radio Tre.
Qualche nota sull’artista anche se non avrebbe bisogno di presentazioni.  Loredana Brigandi’ è una virtuosa che accomuna una grande eleganza interpretativa ad una tecnica straordinaria che le permette di affrontare le più grandi difficoltà della tastiera.

Nata a Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria, si avvicina allo studio del pianoforte all’età di sei anni.  Dopo aver iniziato i suoi studi musicali al Conservatorio ” F.Cilea” di Reggio Calabria, nel 1982 si diploma con il massimo dei voti al Conservatorio di “S.Cecilia”, sotto la guida di Francesco Martucci, allievo del grande didatta napoletano Vincenzo Vitale, perfezionandosi con Sergio Perticaroli, a Roma e al Mozarteum di Salisburgo, e a Londra con Maria Curcio.

A diciannove anni, il suo primo incarico da docente al Conservatorio “F.Cilea”, dove insegnerà Pianoforte Principale fino al 1997, anno delle sue dimissioni per motivi di famiglia. La sua ascesa musicale è scandita da piccole tappe, successi ed incontri importanti per la sua formazione, come quello con il celebre direttore d’orchestra Carlo Maria Giulini, grazie al quale si perfeziona a Londra con la grande didatta Maria Curcio.

Nella metà degli anni ‘90, fonda l’Accademia Filarmonica Reggina, della quale  sarà sia Presidente che Direttore Artistico.

Nascono così le Serate Musicali, Rassegna Internazionale di Musica da Camera, grazie alla quale non solo instaura dei rapporti di amicizia con artisti del calibro di Gyorgy Sandor ed Alirio Diaz, ma ne ottiene l’ammirazione per le sue doti pianistiche.

Nel 1996  il suo nome spicca alla ribalta della discografia internazionale con l’uscita dell’integrale degli Studi op.70 di Ignaz Moscheles, incisi in world premiere per la Nuova Era Records, lavoro che viene accolto nel modo più lusinghiero dalla critica , e mandato in onda dalle più importanti Emittenti italiane, quali RadioTre Suite, Filodiffusione RAI e Radio Vaticana, e dalle maggiori Emittenti europee.

Nel settembre del 1997, dopo tredici anni di insegnamento, decide di interrompere l’attività didattica che la vedeva titolare di cattedra al Conservatorio “F.Cilea”.

Nel 1999, l’uscita sul mercato discografico di un’altra world premiere recording: l’integrale, in due volumi, delle Sonatine di Friedrich Kuhlau, il compositore tedesco, della fine del ‘700, del quale erano sconosciute altre opere, al di fuori delle famose Sonatine.

Nello  stesso anno si esibisce al Teatro “ C.Felice” di Genova  in una straordinaria performance del Concerto  op.44 n.2  di  Tchaikovsky.

Dal 2000 al 2006 si dedica quasi esclusivamente alla riscoperta, alla divulgazione ed alla valorizzazione del repertorio inesplorato del passato, andando alla ricerca di altre composizioni, che avessero suscitato il suo interesse non soltanto dal punto di vista musicologico, ma soprattutto come interprete.

Nel 2000 ritroverà alla Royal Library di Copenaghen le Sonate, le Variazioni e i  Rondò di Friedrich Kuhlau, opere incise nel 2002 all’Auditorium della Radio Svizzera di Lugano, sempre per la Nuova Era. Nello stesso anno, si reca per la seconda volta  in Danimarca alla ricerca di nuove opere di Ignaz Moscheles. Ritroverà le Sonate, le Fantasie e le Variazioni, che verranno pubblicate qualche anno dopo dalla Dynamic. Il CD viene recensito da Gramophone, la più autorevole rivista internazionale di Musica Classica, il cui critico ne  elogia il suo talento. Nel 2007  il New York Times la onora di una mezza pagina, recensendo le Sonatine di Friedrich Kuhlau ad otto anni di distanza dalla loro uscita.

A tutt’oggi i lavori di Loredana Brigandì  vengono trasmessi, oltre che dalla Radio Vaticana e dalla Filodiffusione RAI, anche dalle più importanti Emittenti Radio mondiali come Radio Swiss Classic, Radio France, dal colosso olandese NPO Radio 4, dalla Radio SWR2 in Germania, dalle argentine Radio Cultura Musical, Buenos Aires Classical Radio, Radio Amadeus e Radio Nacional, e negli Stati Uniti, dalla NPR, la radio nazionale statunitense, e dalla KCME, la Radio Classica di Colorado Springs. Nei giorni che precedono il suo recital a Tropea, sarà impegnata anche nella registrazione del suo nuovo CD per Movimento Classical: Chopin Four Impromptus and Four Ballades.

Info per il concerto del 17 Luglio:  il costo del biglietto è di 10 euro e può essere acquistato sia in sala prima del concerto oppure prenotandolo ai seguenti numeri 327.2149677 – 334.9337442 – 347.7782833.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1