Passeggero impedisce alla donna di entrare nella cabina di pilotaggio indossando solo biancheria intima - Ilmetropolitano.it

Passeggero impedisce alla donna di entrare nella cabina di pilotaggio indossando solo biancheria intima

La donna ha detto di avere “esplosivi con sé”, e prima di essere immobilizzata, avrebbe minacciato i suoi tre figli, chiedendo loro se fossero “pronti a morire”. L’aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza a Parigi

Ora è soprannominato “l’eroe”, poiché la situazione è riuscita a risolversi efficacemente, evitando grossi problemi. Un uomo britannico di 35 anni, è riuscito a contenere il tentativo di effrazione di una donna durante un volo che, indossando solo le mutande, voleva entrare due volte nella cabina di pilotaggio dell’aereo. L’aereo stava trasportando passeggeri da Cipro al Regno Unito e, al momento del decollo, la donna si è alzata dal sedile e, in mutande, ha percorso l’intero corridoio dell’aeromobile fino a raggiungere la porta della cabina di pilotaggio, dove ha bussato più volte con forza, mentre gridava “Allahu Akbar”. Come si può immaginare, tutti furono immediatamente presi dal panico “, ha detto l’uomo, parlando ai giornalisti. “Sono andato subito a parlare con uno dei membri dell’equipaggio e li ho chiesto perché non le avessero impedito di farlo, a cui mi hanno detto che non potevano farlo in quel modo. Non potevano, ma io potevo “, ha detto l’uomo. Così, quando la donna ripete lo stesso gesto e urla di nuovo alla porta dell’abitacolo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, decido di prendere il controllo della situazione. L’ho messa a terra e con l’aiuto del team di assistenti di volo siamo riusciti a immobilizzarla. A quel tempo, i piloti si stavano già preparando per un atterraggio di emergenza a Parigi ”. Anche prima di essere immobilizzata, la donna avrebbe minacciato i tre figli d’eroe, dicendo che aveva con sé degli esplosivi, e chiedendo loro se erano ” preparati a morire”. La donna, sulla trentina, avrebbe detto che i suoi genitori erano membri del gruppo terroristico “Isis” prima che il pilota dirottasse l’aereo dalla sua rotta originale in modo che potesse essere portato via dalla polizia.

Comunicato Stampa “Sportello dei Diritti”

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1