Francia, aereo fallisce l'atterraggio e finisce in uno stagno - Ilmetropolitano.it

Francia, aereo fallisce l’atterraggio e finisce in uno stagno

L’aeroporto di Montpellier è stato chiuso fino a nuovo avviso

“Come misura di sicurezza e in attesa che una compagnia specializzata sposti gli aerei, i voli commerciali e merci” non potranno più atterrare a Montpellier a tempo indeterminato, ha detto la prefettura in un comunicato. “Le tre persone presenti nel velivolo sono illese. Hanno potuto essere districate e portate in salvo grazie al rapido intervento dei servizi di emergenza”, ha detto la stessa fonte.

Erano le 02:50 quando un Boeing 737 carico di merci, ha mancato l’atterraggio all’aeroporto di Montpellier e ha concluso il suo viaggio nello stagno di Mauguio situato alla fine della pista. Il muso dell’aereo è attualmente sommerso. “Finché questo velivolo sarà in pista, e le indagini non saranno concluse, non riapriremo l’aeroporto.

Dopo la rimozione dell’aeromobile, anche la pista sarà accuratamente diagnosticata”, hanno indicato i servizi aeroportuali. Per questo sabato erano previsti 42 movimenti di aeromobili, ovvero 21 voli commerciali. In media, questo aeroporto situato sulla costa accoglie fino a 197.000 passeggeri al mese nel pieno della stagione estiva.

Le cancellazioni dei voli o i loro spostamenti verso gli aeroporti più vicini sono a carico delle compagnie aeree, ha affermato l’aeroporto di Montpellier senza ulteriori dettagli sulle decisioni prese. Sessanta vigili del fuoco del servizio antincendio e di soccorso dipartimentale dell’Hérault, inclusi specialisti del soccorso in acqua, sono stati inviati sul posto con una squadra della SAMU, la brigata di gendarmeria del trasporto aereo e squadre dell’aeroporto. Un’indagine è stata affidata al Bea, Bureau of Investigation and Analysis for Civil Aviation Safety, che dovrà lavorare per capire le cause di questo incidente avvenuto su questo aereo noleggiato da La Poste. Ogni notte, questo volo atterrava alle 2:45, trasportando posta.

“Quattro investigatori della BEA sono stati inviati sul posto” con “l’apertura di un’indagine di sicurezza”, ha twittato sabato la BEA, specificando che il dispositivo era operato dalla compagnia “W.A.”. Situato sulla costa, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’aeroporto di Montpellier non è noto per la sua pericolosità e questo incidente è davvero eccezionale.

c.s. – Giovanni D’Agata

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1