Suicidi tra le Forze dell'Ordine. Vincenzo Iorio (International Police Association): fermare la mattanza attuando valide politiche preventive  - Ilmetropolitano.it

Suicidi tra le Forze dell’Ordine. Vincenzo Iorio (International Police Association): fermare la mattanza attuando valide politiche preventive 

È stato uno dei massimi rappresentanti dell’International Police Association Vincenzo Iorio a riportare all’attenzione delle istituzioni e delle associazioni il tema dei suicidi tra i servitori dello Stato.  Finora sono ben 50 gli appartenenti alle Forze dell’Ordine che hanno posto fine alla loro esistenza relegando questo dato a preoccupante indicatore di qualcosa che evidentemente non va.
Tra questi ricordiamo 10 carabinieri ( tra questi uno dei più cari amici proprio del rappresentante IPA), 6 finanzieri, 18 appartenenti alla Polizia di Stato, 3 poliziotti penitenziari, 3 poliziotti locali, 2 vigili del fuoco, un appartenente all’aeronautica,  3 militari dell’esercito, 2 guardie giurate.
 Iorio, che sul tema si sta spendendo tantissimo, ha esortato proprio l’associazione che rappresenta a farsi carico dell’ attivazione di progettualità volte ad approfondire questo tema e a ridimensionarlo a livello numerico. Lo si potrebbe fare, come detto proprio da  Iorio in occasione del meeting tenutosi ieri a Giulianova,  attivando idonei servizi  a vantaggio di una categoria di professionisti che non sarebbe sbagliato affermare essere vittime di burn out.
Saranno ora i rappresentanti massimi dell’International Police Association a farsi carico delle incombenze esercitate da Iorio e a inserirle in un utile programma di interventi.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1