Reggio Calabria, caso Miramare: Condannato anche in appello Sindaco Giuseppe Falcomatà

Confermata la sentenza di primo grado sulla vicenda Miramare. Il processo vede coinvolta parte della’ex giunta comunale di Reggio Calabria ed il sindaco attualmente sospeso, a causa dell’intervento della Legge Severino, Giuseppe Falcomatà. A sancirlo è la Corte d’appello di Reggio Calabria. A Falcomatà è stata attuata una rideterminazione della pena (sospesa) portata quindi ad una anno di reclusione.

Stessa sorte anche per  gli ex assessori comunali coinvolti nel processo “Miramare”. Erano stati condannati in primo grado per abuso d’ufficio a un anno di reclusione, ma la pena è stata ridotta, a sei mesi. La Corte d’Appello è stata presieduta dal giudice Lucia Monica Monaco “assistito” da Antonino Laganà e Concettina Garreffa.

L’attenzione su quando accaduto per l’ex Hotel Miramare fu focalizzata inizialmente da Enzo Vacalabre, Alleanza Calabrese, che non smise mai di battersi per una vicenda che gli sembrò sin dall’inizio poco chiara.

 

Fabrizio Pace

banner video

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace è giornalista e direttore del quotidiano d’Approfondimento on line www.IlMetropolitano.it e dell’allegato magazine di tecnologia e scienza www.Youfuture.it.