Iva degli assorbenti e prodotti dell'infanzia ridotti del 5% - Ilmetropolitano.it

Iva degli assorbenti e prodotti dell’infanzia ridotti del 5%

Qualche giorno fa la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, durante una conferenza stampa ha comunicato le nuove misure introdotte nella nuova manovra di bilancio per il 2023, molte le novità che ci aspetteranno con l’anno nuovo. Una tra queste che ha fatto nascere molti dibattiti sui social è il taglio sull’Iva degli assorbenti, che dal 10% scende al 5%, nel pacchetto rientrano anche i prodotti per l’infanzia, tra cui i pannolini. Un piano per equilibrare l’economia di molti italiani.

“I provvedimenti per la famiglia e la natalità cubano quasi 1,5 miliardi, una scelta che non ha molti precedenti nei governi degli ultimi anni. L’assegno unico viene aumentato del 50% a tutti per primo anno di vita del bambino e del 50% per le famiglie con 3 figli e più per tre anni. L’Iva sui prodotti per l’infanzia e gli assorbenti viene portata al 5%. Vengono confermate le misure per l’acquisto per la prima casa per le giovani coppie”, le parole della Premier.assorbenti, foto di alessia orsa

Da anni in Italia si chiede di ridurre il costo degli assorbenti, una spesa troppo elevata,  per un bene di prima necessità. Altri paesi europei, come Francia, Inghilterra, Paesi Bassi e tanti altre nazioni, hanno ridotto la tassa al 5% già da qualche anno. Anche oltre oceano, come in alcuni regioni degli Stati Uniti e in Canada i prezzi sono stati ridotti. La Scozia è stato il primo paese al mondo a distribuire assorbenti gratis. Qualche giorno fa è stata riporta la notizia che l’Università di Padova dentro i suoi edifici ha introdotto delle macchinette con gli assorbenti, il costo? Gratis! La prima in Italia.

I prodotti femminili da sempre hanno prezzi alti, rientrano nella cosiddetta “Pink Tax”, ossia la tassa rosa, riferendosi a tutti i prodotti del genere femminile che costano di più rispetto a quelli degli uomini. Essere donna costa un po’ di più. Basta andare a fare una passeggiata e entrare in qualche negozio e confrontare un capo femminile con uno  maschile, e si vedrà la differenza dei costi, anche se i  prodotti sono completamente uguali e identici.

AO

 

banner

Recommended For You

About the Author: Pr3