Migranti, a Bruxelles votato parere per indebolire Frontex. Sofo (FdI): “Da sinistra tentativo di ostacolare lotta a traffico di esseri umani”

Bruxelles, “Oggi la commissione affari interni ha votato il parere in merito alla dotazione di bilancio per l’agenzia europea Frontex. Fallito il tentativo da parte di verdi e sinistra di boicottare la disponibilità dei fondi necessari per consentire a Frontex di espletare l’opera di sorveglianza delle frontiere europee, colpisce come i partiti di maggioranza a Bruxelles abbiano voluto vincolare l’autorizzazione di queste risorse a un documento che mira a depotenziare l’azione di Frontex, accusandola di essere troppo severa nella lotta all’immigrazione clandestina e chiedendole di fatto di assecondare maggiormente i flussi migratori.
Colpisce che ciò avvenga in seguito a un evento tragico come il naufragio a largo delle coste calabresi che dimostra proprio la necessità di potenziare l’attività di sorveglianza di Frontex, come ormai ammette la stessa Commissione europea che ha finalmente annunciato di voler procedere a una stretta sull’immigrazione incontrollata e come certificato persino dai report dei nostri servizi segreti che fanno comprendere quanto una politica no borders favorisca proprio la tratta di esseri umani da parte di organizzazioni criminali con le drammatiche conseguenze che abbiamo ancora sotto gli occhi. Ecco perchè come Fratelli d’Italia, restando ovviamente favorevoli a dotare di risorse finanziarie per Frontex, abbiamo deciso di votare contro questo parere inaccettabile da parte della commissione Libe”.
Così l’eurodeputato Vincenzo Sofo, rappresentante di Fratelli d’Italia nella commissione affari interni del Parlamento europeo, ha commentato il voto di oggi sulle risorse finanziarie da destinare all’agenzia europea Frontex incaricata delle operazioni di sorveglianza e controllo dei flussi migratori ai confini europei.

 

On. Vincenzo Sofo
Eurodeputato Fratelli d’Italia

banner video

Recommended For You

About the Author: PrM 1