Pensioni. UPB: Per requisiti meno stringenti servono correttivi assegni

(DIRE) Roma, 19 giu. – “Le modifiche alle regole pensionistiche, Jobs Act e agevolazioni contributive hanno favorito nell’ultimo decennio le dinamiche occupazionali. La crescita occupazionale è avvenuta senza aumenti del part time e soprattutto senza aumenti dei contratti atipici.

Le agevolazioni contributive e il Jobs act hanno favorito in questo periodo assunzioni a tempo determinato e successive trasformazioni a tempo indeterminato”.

E’ quanto rileva l’Ufficio parlamentare di bilancio nel suo rapporto osservando che “requisiti pensionistici meno stringenti non si autofinanziano con miglioramenti indotti nell’occupazione, e necessitano di correttivi al calcolo delle pensioni. Una correzione attuariale delle pensioni serve anche a non sottrarre risorse ad altri istituti di welfare con finalità redistributive”. (Tar/ Dire) 10:43 19-06-24

banner video

Recommended For You

About the Author: PrM 1