Reggio Calabria. Sfregio al panorama e al decoro urbano

C’è una certa preoccupazione nella zona del Viale Aldo Moro perchè in una lingua di terra confinante con la zona mare, esattamente lo slargo ex FS oggi pare del Comune di Reggio Calabria, sembra una vera e propria discarica a cielo aperto. La zona è alle spalle della sede della DIA.

Dovrebbe servire come soluzione temporanea o di emergenza ma si sa… alle volte qui a Reggio Calabria le cose temporanee divengono definitive. Nello stesso spazio vennero accumulate le pietre laviche che tassellavano parte del manto del vecchio Corso Garibaldi e pare che siano ancora lì una sull’altra abbandonate disordinatamente, in attesa che la sovrintendenza le reclami.

Il panorama dello Stretto di cui potrebbe godere chi abita in quella zona è sfregiato dalla vista di quello che è, a tutti gli effetti, materiale di scarto posato, anzi per meglio dire abbandonato lì. Oltre all’aspetto prettamente estetico potrebbe esistere il pericolo di inquinamento ambientale e sono state tante le lamentele e le telefonate negli uffici pubblici (in base a quanto ci viene riferito) per richiedere una soluzione al problema, ma nulla ancora è stato fatto!!

Una situazione che eventualmente dovrà essere valutata dalle autorità competenti. In base a quanto si vede nella foto della segnalazione che ci è giunta in redazione oggi sono molti i “materiali” presenti nell’area. Si osservano facilmente, tra le altre cose, i “seggiolini” in plastica dello Stadio. Speriamo quindi che chi di dovere intervenga repentinamente affichè sia sistemata velocemente l’indecorosa situazione esistente in quell’area.

 

banner video

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace è giornalista e direttore del quotidiano d’Approfondimento on line www.IlMetropolitano.it e dell’allegato magazine di tecnologia e scienza www.Youfuture.it.