Sanità. In Sardegna prosegue aumento spesa nel pubblico e nel privato

(DIRE) Cagliari, 20 giu. – In Sardegna continua ad aumentare la spesa sanitaria, principale voce del bilancio della Regione. Nel 2023, anno di riferimento del rapporto sull’economia isolana di Banca d’Italia, presentato oggi a Cagliari, la spesa è salita, sia nella componente a gestione diretta sia in quella in convenzione.

“Sull’andamento della prima- è specificato- ha influito la crescita della spesa per il personale, legata al rinnovo dei contratti e al rafforzamento dell’organico, e la spesa per l’acquisto di beni e servizi, tornata ad aumentare dopo il calo del 2022”. Parallelamente, quella per le collaborazioni e le consulenze sanitarie esterne si è mantenuta elevata- con un’incidenza del 6% del totale del costo del personale- e in crescita di circa il 50% rispetto ai valori registrati prima della pandemia.

I costi legati a prestazioni ospedaliere e specialistiche da privati hanno continuato ad aumentare, anche alla luce dell’attività di recupero delle liste di attesa, “tuttavia il numero delle prestazioni di specialistica ambulatoriale erogate nel 2023 si è mantenuto ancora inferiore ai valori del 2019”.

Al 2022 la dotazione di personale in proporzione alla popolazione residente era superiore al livello medio nazionale ma, nonostante il rafforzamento dell’organico avvenuto nel corso degli ultimi anni, “in prospettiva potrebbero emergere delle criticità legate all’uscita per pensionamento di un numero consistente di figure professionali e alla maggiore domanda di personale indotta dall’attuazione delle misure previste dal Pnrr”. (Api/ Dire) 13:57 20-06-24

banner video

Recommended For You

About the Author: PrM 1