Calabria, 9 persone su 10 sono obese

ob 10:00 – Che il cibo in Calabria fosse considerato un bene prezioso lo sapevamo, ma che questa nostra venerazione fosse anche la causa dei nostri mali fisici è un’opzione al quale preferiamo non prestare credito. I dati dell’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, non mentono: oltre il 45% degli uomini e 52% delle donne soffrono di problemi di nutrizione e quindi sovrappeso grave. Secondo studi specifici dell’AIDITALIA, la causa del sovrappeso, e quindi anche in Calabria, sarebbe dovuta principalmente a due fattori che interessano sia il fattore psichico, la poca cura di sè, che il fattore che comprende le abitudini alimentari. In Calabria si registra un alto numero di abitudini errate a tavola, riti che riguardano una cucina tradizionale ricca di grassi e zuccheri, ma anche – e soprattutto – le quantità elevate. Alla base di ciò vi è da considerare la filosofia calabrese figlia dello stereotipo familiare dove “più mangi, più godi di buona salute”. Sarebbe il caso di sfatare una volta per tutte questo “must”, mirando a far passare il messaggio che solo “un’alimentazione sana e controllata garantisce un’ottima salute”. Oltre ad essere una regione dedita all’abbondanza a tavola, in Calabria si evidenzia una scarsa attitudine verso lo sport da parte dei più piccoli, ed è per questo che risulta fondamentale un programma di prevenzione dedicato alle scuole e quindi ai giovanissimi. Un percorso da attuare sia all’interno dell’ambiente scolastico che al di fuori, poiché la sola responsabilità individuale non risulta essere efficace. Così come sarebbe necessaria una ancor più serrata informazione sul mondo della nutrizione da parte degli enti pubblici e sanitari.

 

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia