Massa Carrara. Scoperto Minimarket della droga. 1000 dosi già pronte per il mercato

Nel pomeriggio di Giovedì 8 Agosto, le Volanti della Questura di Massa Carrara hanno tratto in arresto un cittadino italiano, L.M. di anni 47, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Tutto ha avuto inizio nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, intensificati nelle zone di Romagnano e Castagnara, quartieri teatro di pregresse operazioni di Polizia, ove sono stati spesso riscontrati fenomeni delittuosi di questo tipo.

Nel transitare nei pressi del parco sito in via Valgimigli, i Poliziotti delle Volanti hanno notato all’interno dello stesso parco, tre persone, due uomini ed una donna, tutte già conosciute per precedenti di Polizia legati alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli operatori, pertanto, decidevano di effettuare un controllo approfondito dei soggetti e del luogo ove questi si trovavano. Era così possibile constatare che all’interno del parco, nella parte più distante dalla strada, per l’appunto dove si trovavano i tre soggetti, era stata allestita in maniera artigianale una specie di tenda, nei pressi della quale era presente un piccolo tavolo sul cui piano si trovavano oggetti e suppellettili riconducibili al confezionamento ed all’utilizzo di sostanze stupefacenti.

Agli occhi attenti degli Operatori delle Volanti, non era però sfuggito un precedente movimento di uno degli uomini controllati che con mossa repentina, aveva gettato qualcosa fra la vegetazione. Il personale di Polizia effettuava un accurato controllo che permetteva il rinvenimento di tre sacchetti in nylon appoggiati al suolo, con al loro interno, rispettivamente, *58* dosi di cocaina pari a grammi 19,41 lordi, *37* dosi di eroina pari a grammi 20,73 lordi e 36 dosi di Hashish pari a grammi 46,98 lordi. Inoltre, all’interno di una busta in cellophane, veniva rinvenuta la somma di €440*, in banconote di diverso taglio, sicuramente provento dell’attività delittuosa dello spaccio di sostanze stupefacenti, circa la quale, l’uomo che era stato colto nel momento in cui aveva tentato di liberarsi di quanto da lui detenuto, se ne accollava le responsabilità. Il proseguo dell’attività permetteva il rinvenimento di un taglierino, di rotoli di cellophane e di carta del tipo domopak, tutto materiale utile al confezionamento delle dosi di stupefacente che il soggetto evidentemente spacciava, avendo trasformato quel piccolo spazio ricavato all’interno del parco e protetto dall’estemporanea tenda, quale punto di ritrovo per i suoi abituali clienti, trasformandolo in un vero e proprio market della droga.

Considerato il cospicuo rinvenimento di stupefacente già confezionato in dosi e pronto per la vendita, gli operatori di Polizia delle Volanti, coadiuvati da personale della locale Squadra Mobile, procedevano alla perquisizione dell’abitazione del reo, ubicata nelle vicinanze dello stesso parco. L’attività permetteva il rinvenimento di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti; infatti, occultati in posti diversi della casa, fra i quali anche una piccola cassaforte da muro, venivano recuperati 277,22 grammi lordi di cocaina, 117,22 grammi lordi di eroina e HASHISH pari a grammi lordi 669,28. Lo stupefacente rinvenuto risultava, quasi nella sua totalità, già confezionato e pronto per il mercato all’interno del piccolo ma fornito “ market” allestito, per un complessivo numero di dosi pari alle 1.064 unità. L’ingentissimo numero di dosi fa supporre che l’attività dell’estemporaneo “market” fosse particolarmente attiva. L’attività descritta è l’ennesimo importante risultato legato all’incremento degli specifici servizi di Polizia volti al contrasto dell’attività di spaccio e micro-spaccio, di sostanze stupefacenti, finalizzati a rendere più sicure le zone della città in questo periodo dell’anno particolarmente frequentati da gran numero di turisti, sicurezza garantita con l’incremento ulteriore di personale di Polizia impiegato nei servizi operativi di controllo del territorio. In data odierna, il GIP presso il Tribunale di Massa ha convalidato l’arresto.

fonte   –  http://questure.poliziadistato.it/MassaCarrara/articolo/18405d53ad22977fa876618438

Recommended For You

About the Author: PrM 1