Turchia, il Consiglio d’Europa: elezioni momento cruciale

Vari i punti di preoccupazione, bene invece la rosa dei candidati. 17:34 31 mag. – “Preoccupa il fatto che in Turchia le modifiche sostanziali nella legge elettorale siano state adottate un mese prima della comunicazione della data delle elezioni mentre l’armonizzazione necessaria in altre leggi e’ avvenuta ancora piu’ tardi”. Un periodo di tempo cosi’ breve “non e’ in linea con le raccomandazioni della Commissione di Venezia” mentre l’opposizione lamenta di non aver potuto partecipare al processo della stesura. Queste alcune delle conclusioni della visita pre-elettorale della delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (Apce) ad Ankara, con lo scopo di osservare l’andamento della campagna elettorale e la preparazione per le elezioni presidenziali e parlamentari anticipate in programma il 24 giugno in Turchia, un momento ritenuto “cruciale per il Paese”, che istituzionalizzera’ la transizione da un sistema parlamentare a quello presidenziale, spiega una nota Apce. La delegazione nota tuttavia che tutti e sei i candidati alle elezioni presidenziali “offrono una scelta genuina e pluralistica ai votanti”, a fronte pero’ di un modesto numero di donne nelle liste parlamentari. Nella campagna elettorale, i membri del Consiglio d’Europa hanno osservato poi che lo “stato d’emergenza e le limitazioni sulla liberta’ di espressione e di riunirsi che ne conseguono”, insieme alle operazioni di sicurezza nella parte medio-orientale del Paese con gli arresti di politici e giornalisti, “hanno avuto un impatto negativo sul clima elettorale”. Durante le elezioni del 24 giugno l’Assemblea parlamentare inviera’ una delegazione di 33 membri per osservare il voto.

Recommended For You

About the Author: PrM 1