Reggina: punto in classifica che muove poco

Prestazione, come al solito, dai due volti. Torna con un misero punticino la Nuova Reggina targata Trocini dalla trasferta di Agrigento. Un primo tempo in balia dei padroni di casa ed un secondo tempo dove gli amaranto avrebbero certamente meritato i tre punti. Tuttavia nel calcio serve buttarla dentro e per farlo servono qualità e cattiveria, tutte qualità che sicuramente ad oggi mancano agli 11 reggini.

Come si diceva, primo tempo tutto di marca dei padroni di casa che passano in vantaggio con il più classico dei gol-non gol. Di Mauro si invola sulla fascia sinistra, mette in mezzo un tiro cross con la palla che colpisce il palo e ballonzola sulla linea.

L’arbitro dà la rete e si va al riposo con la formazione amaranto sotto, meritatamente, per 1 a 0. Nel secondo tempo alla prima occasione la Reggina trova il pari con il giovane Perri, lesto a ribadire in rete un rimpallo dopo un tiro deviato di capitan Barillà. Da qui in poi è monologo amaranto che si divorano due clamorose occasioni con Provazza e Ingegneri e si vedono negare un rigore solare su Rosseti.

Nota lieta il rientro di un ottimo Cham mentre lasciano molto perplessi le scelte di mister Trocini che torna al 4/3/3, non conferma il duo d’attacco over mettendo Rosseti in panchina e lascia tutto il primo tempo in mano agli avversari.

Aspettiamo il primo Dicembre sperando che la società della Reggina abbia la voglia a le possibilità di intervenire sul mercato e cominciare ad imbastire la rosa del prossimo anno. Il campionato quest’anno è già finito e l’amara sensazione è che da qui a maggio sarà una lenta agonia.

RdL

banner video

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano

Il Quotidiano d’Approfondimento on line Il Metropolitano.it nasce nell’Ottobre del 2010 a Reggio Calabria, città in cui ha la propria sede, dal progetto di un gruppo di amici che vogliono creare una nuova realtà di informazione